Notizie
Categorie: Altri sport

Serie D, primo successo per la Borghesiana: 3-1 al Frosinone 92

Il tecnico in seconda Aquili:"La squadra ha qualità"



Aquili, a destraLa prima vittoria in campionato della serie D femminile della Polisportiva Borghesiana volley è arrivata sabato scorso, nella gara interna delle ragazze di coach Gianluca Mariani contro la Pallavolo Frosinone 92 piegata per 3-1. Il vice allenatore Marco Aquili, l’ultimo arrivato nella “famiglia” della Polisportiva Borghesiana volley, commenta così la gara. "Sicuramente l’aspetto migliore è aver conquistato i tre punti. Venivamo dalla sconfitta all’esordio col Divino Amore e c’era voglia di riscatto. A livello di gioco, come ci siamo detti anche con coach Mariani, la gara non è stata molto positiva. Siamo stati troppo discontinui e abbiamo principalmente approfittare dei limiti dell’avversario. Tra l’altro Gianluca aveva visto l’avversario in una gara precedente facendosi pure un bel “viaggetto” e aveva preparato meticolosamente la partita, ma dei consigli che ha dispensato alle ragazze, in campo si è visto poco". Aquili, in ogni caso, è convinto delle capacità del gruppo. "Per quanto riguarda il tipo di campionato che si potrà fare, è presto per dirlo e bisognerà capire anche il livello delle avversarie, comunque il nostro gruppo – sottolinea il vice allenatore – ha delle potenzialità importanti e dovrà tirarle fuori. Credo che la salvezza sia ampiamente alla portata, questa squadra può stare nella parte media o anche medio-alta di classifica se riesce a diventare un gruppo vero". Nel prossimo turno la serie D capitolina sarà ospite del Volleyesport Frascati, squadra con due punti nel carniere. Se la serie D sta entrando nel vivo della sua stagione, per i gruppi in cui Aquili sarà capo-allenatore c’è da pazientare ancora un po’. "La prima ad iniziare delle mie squadre sarà la Seconda divisione che dovrebbe cominciare nel week-end del 22 e 23 novembre. Lo stesso gruppo, o quasi, giocherà anche un campionato Under 18 Uisp. La squadra è molto giovane e conta su alcuni elementi dell’Under 16 di Camilla Chiodi, comunque non avremo pressioni di risultati, ma cercheremo di lavorare per far crescere queste ragazze".