Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

Serpentara, Foglia Manzillo: "Gol avversario in fuorigioco"

L'allenatore amareggiato dopo il ko con il San Severo: "Anche un pareggio ci sarebbe stato stretto, figuriamoci una sconfitta"



Antonio Foglia ManzilloC’è ancora grande amarezza in casa Serpentara per la sconfitta dell’ultimo turno contro il San Severo, all’esordio “a porte aperte” sul campo di Genazzano. Mister Antonio Foglia Manzillo ritorna sulla partita coi pugliesi. "Siamo andati sotto all’alba della gara, quando da qualche minuto eravamo in dieci uomini per l’infortunio (una scarpata sul viso, ndr) capitato a De Julis. L’arbitro non ha acconsentito alla sostituzione e sull’ultima azione utile prima del cambio il San Severo è passato in vantaggio. La reazione della squadra, però, è stata molto positiva e abbiamo raddrizzato l’incontro a inizio ripresa con un colpo di testa di Casciotti sugli sviluppi di un calcio di punizione di Comini che poco dopo ha avuto una grandissima opportunità per farci andare sul 2-1. Nel finale, poi, sugli sviluppi di un calcio di punizione è arrivata la rete decisiva degli ospiti, a mio parere su un netto fuorigioco, un po’ come era capitato a noi contro l’Isola Liri. Ma in quel caso il gol di Casciotti fu annullato". Insomma gli episodi non sono certamente stati dalla parte del Serpentara. "Anche un pareggio ci sarebbe stato stretto, figuriamoci una sconfitta – dice Foglia Manzillo – Dobbiamo rimanere sereni e non farci prendere dall’assillo della vittoria altrimenti saremmo perdenti in partenza». Tra le note positive del match col San Severo c’è stato indubbiamente l’esordio dello spagnolo Merino. «Ha giocato un’ottima partita: è un ragazzo con qualità che può darci un contributo importante". La situazione di classifica, secondo il tecnico, non è compromessa. "In questo momento – spiega Foglia Manzillo - è inutile fare tabelle o pensare alla salvezza diretta perché attualmente è utopia. Dobbiamo pensare a centrare questa prima vittoria in campionato e poi vedere quali saranno i riflessi psicologici sul nostro gruppo". Il calendario propone al Serpentara la delicata trasferta di Torre del Greco, una squadra e un ambiente che Foglia Manzillo conosce molto bene. "La Turris è una buona squadra che ha un potenziale offensivo di primissimo ordine con uno come Tarallo che segna con continuità notevole in serie D e poi due ragazzi di colore molto validi come Senè e Yeboah. Il Serpentara dovrà tentare di ripetere la prestazione vista domenica, facendo una gara equilibrata".