Notizie

Sette musei di Roma aprono le porte ai visitatori senza pagare il biglietto

Una grande opportunità per apprezzare alcuni dei tanti lati meravigliosi della Capitale



Una fase della presentazione del progettoMuseo di Scultura Antica Giovanni Barracco, Museo delle Mura, Museo della Repubblica Romana e della Memoria Garibaldina, Villa di Massenzio, Museo Napoleonico, Museo Carlo Bilotti Aranciera di Villa Borghese, Museo Pietro Canonica a Villa Borghese. Sono questi i sette musei che saranno interessati dalla campagna di comunicazione che dal 6 ottobre vuole rilanciare i piccoli musei di Roma attraverso una campagna social che vede nell’hashtag #7museigratis la chiave di volta. Non solo. Perché, come sottolineato questa mattina da Albino Ruberti, Amministratore Delegato di Zètema, “è stato presentato un bando per rilanciare le attività interne ai Musei stessi: questo attraverso la selezione di progetti di animazione che partiranno il prossimo 6 dicembre e che avranno un numero mino di 10 appuntamenti nell’arco temporale stabilito. Con questo mezzo – continua Ruberti – si mira ad un possibile utilizzo alternativo nei luoghi culturali che vanno oltre le attività didattiche”. “Ringrazio i dipendenti e gli operatori del sistema museale – esordisce Claudio Parisi Presicce Sovrintendente dei Beni Culturali di Roma – per l’impegno dimostrato. Questo è un giorno importante perché è attraverso i piccoli musei che si sottolinea e si rivela la vera identità culturale del sistema museale romano. Questa è una opportunità per i cittadini romani che grazie anche all’intervento di privati possono godere di un’ampia scelta culturale”. “I piccoli 7 musei gratuiti - dichiara l’Assessore alla Cultura Giovanna Marinelli - da fine agosto hanno registrato nel primo mese il 137% in più rispetto all’anno scorso di visitatori. Un dato straordinario. Per far conoscere i 7 musei abbiamo costruito una campagna apposita di comunicazione che partirà il 6 ottobre, mentre durante le Feste di Natale gli stessi musei saranno teatro di eventi, spettacoli, performance che si affiancheranno alle normali attività di esposizione e didattica. Inoltre – conclude la Marinelli - dal 5 ottobre sarà avviata la sperimentazione dell'ingresso gratuito nei Musei Civici di Roma per tutti i cittadini residenti nella città ad eccezione della bigliettazione espositiva dell’Ara Pacis”. Intanto al Colosseo sono iniziate questa mattina le operazioni per lo spostamento delle impalcature dalla prima fascia interessata dai lavori di restauro: l’intervento iniziato lo scorso Luglio e finanziato dalla sponsorizzazione del gruppo Tod’s vedrà ora interessata la parte settentrionale dell’Anfiteatro Flavio mentre i turisti possono già ammirare la facciata restaurata.