Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Sezze, punto d'oro in casa del San Michele

La formazione del tecnico Gaeta riesce a portare a casa un pareggio nonostante le tante defezioni.



20a Giornata
0 - 0

SAN MICHELE – CALCIO SEZZE 0-0
SAN MICHELE Pedini, Vanzari, Maresca (28’ st Ruggiero), Rogato, Bellamio, Onorato, Cocuzzi, Galofero, Gravina (28’ st Cifra), Sannino, Meneghello. PANCHINA  Marchionne, Amadio, Benhadda, Di Mezza, Soscia. ALLENATORE Pelucchini
CALCIO SEZZE Stefanini, Colongi, Manni, Micera (23’ st Perna), Scuoch, Rieti (41’ st Sartini), Ciotti, Cece, Lisi, Medoro, Berti.PANCHINA Morichini, Mancini, Petrussa, Antonucci. ALLENATORE Gaeta
ARBITRO Campobasso di Formia Assistenti: Caira e Ventre di Cassino
NOTE Espulso: 35’ st Lisi per aver proferito bestemmia. Ammoniti: Rogato, Colongi, Cocuzzi, Gravina, Medoro. Recupero: pt: 1’; st: 4’.

Antonio Gaeta, tecnico del Calcio Sezze ©CalcioSezzePunto d’oro per il Calcio Sezze, che in casa del San Michele riesce a far fronte a ben 9 defezioni (tra squalificati e infortunati) e con una squadra piena zeppa di Giovani di Lega (ben 6 quelli in campo ad inizio partita) riesce ad uscire indenne e a riprendere la corsa dopo la sconfitta di mercoledì a Lenola. Gaeta in avvio deve contarsi gli uomini, tra squalificati (Pestrin, Coia, Di Trapano e Pecorilli) e infortunati (Martelletta e La Valle a letto con l’influenza). Petrussa (che prova nei minuti appena prima della partita con esito negativo) e Antonucci vanno in panchina per onor di firma. In difesa il mister si affida all’inedita coppia centrale formata da Scuoch e Manni, mentre Ciotti e Berti si sacrificano in mezzo al campo lasciando all’attaccante della juniores Erasmo Micera e a Giuseppe Medoro la parte offensiva, con Lisi messo in campo nel ruolo di esterno basso di sinistra. Al 3’ è subito pericoloso Medoro, che riceve da posizione defilata e prova la conclusione con il sinistro ma non trova la porta. La risposta della squadra di Pelucchini arriva all’8’ con Sannino, che si gira bene in area ma sbaglia la conclusione da posizione complicata. Al 17’ grande intervento di Stefanini sul bolide di sinistro di Meneghello destinato all’incrocio dei pali. Al 23’ Micera controlla bene un invito di Medoro al limite dell’area e riesce a girarsi e a concludere, ma il suo tiro è debole e Pedini fa buona guardia. Un minuto più tardi è Berti a provarci di sinistro dal limite e stavolta l’estremo difensore dei borghigiani è costretto a distendersi e a mettere in corner. La gara si infiamma e al 25’ Stefanini è costretto a salvare di piede sull’incursione di Garofelo ben servito in area da Meneghello. Rogato rischia il secondo giallo al 44’ per un fallo su Lisi. Sulla punizione che ne consegue Ciotti impegna severamente Pedini. Nella ripresa Sezze parte con la stessa grinta del primo parziale. Al 14’ Ciotti raccoglie una corta respinta della difesa e ci prova dal limite, ma Pedini fa buona guardia. Dall’altra parte Cocuzzi spaventa Stefanini con una conclusione dal limite che termina la sua corsa qualche centimetro dal palo destro della porta setina. Al 26’ è provvidenziale la chiusura in diagonale di Vanzari su Perna lanciato verso rete da Medoro. Nei minuti finali Sezze resta in dieci per il rosso a Lisi che si lascia scappare qualche parola di troppo dopo aver subito un fallo in mezzo al campo. Gli ultimi minuti sono di grande sofferenza, con entrambe le squadre che iniziano ad accusare stanchezza. In pieno recupero un contatto in area del San Michele tra Medoro e Bellamio fa gridare al rigore, ma il direttore di gara ammonisce l’attaccante del Sezze per simulazione e la gara finisce in quel momento, con Sezze che esce indenne da un campo difficile e guarda con ottimismo alle prossime gare, a cominciare da quella di domenica al “Tasciotti” contro l’Alatri.