Notizie
Categorie: Giovanili

Si alza il sipario sul Memorial "Angelo Cerrai"

Ieri, al centro sportivo Eschilo, la prima giornata del torneo riservato agli Esordienti 2003 e ai Pulcini 2004. Il presidente Cerrai: "Non puntiamo alle medaglie"



I baby dell'OstianticaIl Memorial Angelo Cerrai ha preso il via. Il torneo, voluto dal numero uno della Lupa Roma e destinato agli Esordienti 2003 e ai Pulcini 2004, ha mosso i suoi primi e importanti passi proprio ieri. Un pomeriggio dedicato ai più piccoli che hanno così animato una giornata di sport e non solo. A rendere ancora più speciale questo appuntamento c'è infatti stata la volontà di trasmettere ai più giovani dei valori importanti quali legalità e rispetto del vivere civile.

Da applausi l'esordio dello Sporting FiumicinoPiccoli protagonisti di un grande spettacolo. Il sipario si alza su Ostiantica – Sporting Fiumicino. Una partita che ha sin da subito saputo chiarire lo spirito della manifestazione regalando tante emozioni in campo così come sugli spalti. Uno spirito ben lontano dall'isterismo di massa che troppo spesso affligge i campi dei campionati giovanili, mostrando l'aspetto più bello del calcio. Dei protagonisti in miniatura che però hanno saputo regalare un grande spettacolo attraverso scatti, dribbling, gol e parate. Il risultato, che per la cronaca ha visto lo Sporting trionfare per 15-1, per una volta è così passato in secondo piano schiacciato dalle risate e dal puro e semplice divertimento dei piccoli calciatori. Bella vittoria per la Pescatori OstiaLa giornata inaugurale si è poi conclusa con la sfida tra la Pescatori Ostia e La Selcetta. Anche qui lo spettacolo non è certo mancato. A far sorridere e apprezzare ancor di più questo appuntamento è stato lo spirito che ha continuato ad animare il centro sportivo dell'Eschilo. Per una volta la serenità ha avuto la meglio sulle sterili tensioni che spesso e volentieri opprimono dei bambini che, con la forza della loro semplicità, hanno saputo prendersi la scena. Lo hanno fatto nell'unico modo che conoscono: divertendosi. Una mossa che, ancor più che l' 8-2 con cui la Pescatori si è imposta su La Selcetta, ha finito con il contagiare anche i più grandi. Il Memorial Angelo Cerrai è appena cominciato ma questi piccoli protagonisti hanno già saputo regalare uno spettacolo mai stato tanto grande.

Alberto Cerrai, presidente della Lupa RomaNon solo calcio. Ovviamente non potevano mancare le parole di chi questo torneo l'ha creato. Alberto Cerrai ci parla dai suoi uffici perchè, in questa prima giornata, ha voluto lasciare la scena ai più piccoli. Il numero uno della Lupa Roma ci tiene sin da subito a mettere in chiaro una cosa: “Non puntiamo alle medaglie, al centro del torneo c'è il connubio tra sport e istruzione. Questo appuntamento è l'occasione per promuovere dei concetti a me molto cari quali la legalità e del vivere rispettando il prossimo”. I piccoli de La SelcettaParole da cui si evince la volontà di andare ben oltre il semplice calcio giocato. Ma una società sportiva può davvero assumere un ruolo tanto importante nella formazione dei giovani? Secondo Alberto Cerrai sì a patto però che si rispettino determinate condizioni: “Per riuscire a diffondere simili valori bisogna prima di tutto crederci. Questo però da solo non basta, occorre infatti darsele come regole di vita, solamente così si ha qualcosa da trasmettere altrimenti – conclude poi Cerrai – si cade nel mondo dell'ipocrisia”.