Notizie

Si scrive Tor Tre Teste, si legge fucina di talenti

Ogni anno l'obiettivo della società di via Candiani è formare giocatori pronti al salto nel mondo del professionismo



La rosa dei classe 2001 rossoblu Che la Nuova Tor Tre Teste sia una fucina di talenti ormai è cosa risaputa. Da diversi anni a questa parte la società di Alessio ed Antonio Di Bisceglia e Fabio Liverani sta facendo un lavoro sorprendente con il proprio settore giovanile, piazzando sempre alla fine di ogni stagione diversi ragazzi presso società professionistiche. Un lavoro che parte dalle prime categorie della Scuola Calcio ed arriva fino alle ultime dell'Agonistica, che attribuisce blasone e prestigio alla società di via Candiani e la legittima come una delle migliori nel panorama calcistico giovanile italiano. Prendendo in esame i Giovanissimi Fascia B Elite classe 2001, quest'anno diversi elementi sono stati già visionati dalle professioniste: è il caso del bomber Del Mastro, capocannoniere della categoria con 22 gol realizzati, andato in prova con Sampdoria, La Spezia e Ascoli, o dell'esterno offensivo Preti, 14 centri in stagione, osservato da Torino, La Spezia e Frosinone. Oltre ai due gioiellini del reparto offensivo, ci sono anche Buongarzoni, motore della squadra a centrocampo, andato in prova con Empoli e Parma, il capitano Catapano con la Sampdoria, infine Bravin e Sordini di nuovo con il La Spezia. Un motivo certamente di soddisfazione per la società e l'allenatore di questi ragazzi, Gianluca Alfonsi, a testimonianza dell'eccellente lavoro effettuato.