Notizie
Categorie: Dilettanti

Situazione di caos a Grottaferrata, con le due società che si scontrano su gestione, debiti e lucchetti prima tolti e poi rimessi

La palla passa all'Amministrazione Comunale, chiamata ora a mediare tra le due parti per il bene di tutti i cittadini che hanno solo voglia di fare sport



Il Comunale di via degli UliviUna situazione che si trascina avanti da un po' e che ci auguriamo possa arrivare presto ad una felice conclusione, per il bene degli sportivi di Grottaferrata. L'ultima puntata ha visto il botta e risposta tramite comunicati tra le due parti in causa: la Vivace Grottaferrata e la Polisportiva Grottaferrata. Motivo del contendere il campo Comunale, un lucchetto chiuso e poi tolto, oltre a diverse pendenze economiche. 

Casus belli Un lucchetto che chiude l'ingresso al campo viene cambiato e non si trovano le chiavi. La Polisportiva sceglie la denuncia contro ignoti poiché impossibilitata all'accesso. Richiamata dal Comune alle responsabilità di custodia la Polisportiva cambiava il lucchetto il 22 luglio, informandone le istituzioni locali in tutte le modalità, dando modo alla Vivace, ma non solo, di accedere all'impianto previa richiesta alla segreteria. Vivace che, stando a quanto riportato da un comunicato ufficiale della stessa Polisportiva, ha una situazione debitoria tale nei suoi confronti (l'affitto dei campi è di 2000 euro mensili ndr) per la quale il contratto è stato risolto a seguito di inadempimenti economici e di utilizzo in data 4 marzo 2014. L'ultima decisione, quella che fa sicuramente più rumore, è la scelta di non concedere il nulla osta alla Vivace per l'iscrizione ai campionati e di ottenere il pagamento anticipato delle gare da giocare durante tutto l'anno. Non soltanto però alla Vivace, ma a tutte le società che utilizzeranno l'impianto. (qui potrete trovare il testo del comunicato della Polisportiva http://www.ilmamilio.it/m/it/attualita/attualita-notizie/21742-grottaferrata,-la-polisportiva-replica-e-puntualizza-notizie-false.html )

La risposta La Vivace ha prontamente risposto ed ha spiegato le sue ragioni, dimostrando come le due posizioni Il Sindaco Fontana durante il "Torneo dei RIoni"appaiano, se mai ci fosse stato bisogno di sottolinearlo, agli antipodi. Il primo nodo affrontato è l'esposizione debitoria della Polisportiva (pari a 570.860,87) nei confronti dell'amministrazione comunale nei confronti della quale si ritengono assolutamente estranei, ed afferma al tempo stesso che le pendenze nei confronti della Polisportiva riguardo la concessione d'utilizzo dei campi (24.000 euro) sono state saldate e documentate. Infine, il club biancorosso affonda chiedendo alla stessa Polisportiva di evitare altri comportamenti antisportivi (dal comunicato "inibizione dei campi già diffidate dal Commissario Straordinario e dal Sindaco) e contro Legge (scasso di lucchetti, sottrazione di beni e cose altrui, diffamazione, interruzione di pubblico servizio), riservandosi di attuare tutte le azioni tese alla salvaguardia e al rispetto dei diritti) avanzando anche la richiesta verso la società che, in caso di volontà di risoluzione del contratto di attuare le azioni previste dalla legge. (il testo del comunicato della Vivace Grottaferrata è reperibile sul sito ufficiale della società www.vivacegrottaferrata.it)

Piazza Conti La palla passa ora al Comune, con il nuovo sindaco Giampiero Fontana, chiamato a sbrogliare una matassa che rischia di compromettere l'attività sportiva dei cittadini di Grottaferrata, soprattutto di tanti giovani e meno giovani che coltivano la passione calcistica. Nel frattempo, siamo disponibili ad ascoltare i pareri delle due parti in causa tramite i nostri canali, qualora volessero.