Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Sogno Futsal Isola: secondo posto agganciato

La formazione aeroportuale supera 3-0 il Catanzaro e affianca la Carlisport Cogianco



FUTSAL ISOLA-CATANZARO C5 3-0 

MARCATORI 12.05 pt Moreira, 16.40 pt Marcelinho, 1.40 st Zoppo

FUTSAL ISOLA Patrizi, Lutta, Ghiotti, Djelveh, Arribas, Emer, Zoppo, Basile, Moreira, Marcelinho, Mazzuca. ALLENATORE Angelini

CATANZARO Rotella, Iozzino, Frustace F, Frustace L, Frangipane, Ungaro, De Vincenzi, Gomes, Testa, Calabrese, Juninho, Gervasi 

GhiottiL’Isola tutto sudore e muscoli sfrutta chirurgicamente il turno di campionato per agganciare la CarliCogianco al secondo posto e festeggiare l’accesso quasi matematico ai play off (+12 a cinque giornate dal termine). Al Fersini è un party allestito in fretta e furia. L’orario anticipato di un’ora e mezza scoraggia gli afecionados del tardo pomeriggio che arrivano un po’ alla spicciolata. Giusto in tempo per esultare sotto lo striscione dei ‘Brolli Brothers’, la curva Oranje, e cantare a squarciagola al termine della sirena, gustandosi lo spettacolo finale. Il tabellone alle 17.30 segna tre a zero Isola targato Moreira, Zoppo (primo gol in campionato per il folletto di casa) e Marcelinho. Niente ruolo di rovina feste per il Catanzaro che le prova tutte per evitare di finire a fare la ‘spalla’. Non va. Isola troppo forte. E venerdì si vola a Villorba a giocarsi la Coppa Italia da mina vagante. Che spettacolo. 


La partita. Yoshi è out per un problema al ginocchio. Per il resto la formazione è quella: Patrizi, Lutta, Ghiotti, Djelveh, Arribas, Emer, Zoppo, Basile, Moreira, Marcelinho e Mazzuca. Ospiti con Rotella, Iozzino i due Frustace, Frangipane, Ungaro, De Vincenzi, Gomes, Testa, Calabrese, Juninho e Gervasi. Parte meglio il Catanzaro. L’Isola gira palla ma non trova sbocchi. I giallorossi invece sono pungenti. Patrizi nei primi tre minuti deve fare gli straordinari e togliere due gol dai piedi dei calabresi. La Banda Angelini si vede intorno al settimo ed è pericolosissima: Marcelinho si invola, entra in area e supera Rotella. Il portiere di casa lo butta giù ma per gli arbitri è tutto regolare: Fersini imbestialito. Una manciata di minuti ed è De Vincenzi a far venire un mammatrone agli Oranje: riceve in area, si gira e palla che sfiora il palo. L’equilibrio dura mezzo tempo. La curva di casa alza i decibel, Moreira capisce che è il momento giusto: Rotella smanaccia una sassata di Emer da fuori, il brasiliano è lesto come al solito a infilare il gol numero 21 in classifica. È il dodicesimo. L’uno a zero galvanizza i padroni di casa che volano. Frustace salva tutto un minuto più tardi sacrificando il viso su un tiro a botta sicura di Moreira. Poi è Marcelinho far venire giù il MirkoFersini con un diagonale velenosissimo: 2-0 e festa vera sugli spalti. Trenta secondi e l’Isola va vicina al tris: splendido scambio al volo Marcelinho-Moreira, palla di ritorno all’ex Napoli che sfiora il palo. Che azione. PalaFersini tutto in piedi e squadre negli spogliatoi. 


Secondo tempo. Angelini, come accade da un paio di partite a questa parte lascia in panca Patrizi per Basile. I Blancos partono a mille e dopo un minuto e mezzo Zoppo festeggia il primo gol in campionato: Ghiotti mille polmoni recupera una palla assurda, assist al bacio per l’ex Fiumicino che di esterno infila Rotella. Tre a zero. Il Catanzaro molla, l’Isola vola. Rotella con tre miracoloni in pochi minuti tiene a galla i suoi. Prima è bravissimo su Emer liberato di tacco da Arribas. Poi su Marcelinho e una manciata di minuti dopo ancora su Emer a colpo sicuro. Ci prova Marcelinho al minuto 10.34: diagonale che accarezza il palo. Poi Zoppo due minuti dopo: palo numero due. Ancora Marcelinho: traversa esterna. Moreira a 2.53 dalla sirena di testa costringe Rotella a tirare fuori le ali e volare per smanacciare una palla che vola verso il sette. Juninho a 1.22 dalla sirena potrebbe accorciare: palo esterno. Finisce con Rotella che si prende ancora i complimenti del Fersini e dice nuovamente no a Moreira a botta sicura. Tre a zero alla sirena. Isola seconda, con un piede e mezzo nei play off: uno sballo.