Notizie

Sora, è stata uccisa Gilberta Palleschi, l’insegnante scomparsa nel nulla un mese fa

Il corpo è stato ritrovato in una cava non lontano dal luogo dove la donna era andata a fare jogging. Arrestato un muratore



Gilberta PalleschiE’ stata uccisa Gilberta Palleschi, l’insegnante del frusinate scomparsa il primo novembre dopo una corsa nella zona di San Martino. Un epilogo che lascia sgomenta una intera comunità che poche settimane fa si era riunita in una lunga fiaccolata partita da Broccostella per accendere i riflettori su una scomparsa senza indizi. “Rompiamo questo silenzio” la frase presente sugli striscioni che scorrevano lenti fra le fila di un corteo di oltre 500 metri, composto da Istituzioni, Presidenti di enti, ma soprattutto dagli studenti della professoressa. 


Il ritrovamento. Pochi sono i dettagli forniti dagli inquirenti sulle modalità del ritrovamento. Il corpo – si apprende dal Procuratore Capo di Cassino, Mario Mercone – è stato rinvenuto in località Campoli Appennino a pochi chilometri dal luogo dove la donna si era recata per una sessione di jogging. Il riconoscimento del corpo è stato effettuato anche dal fratello Roberto, convocato dai carabinieri di Sora per avere conferma che quello ritrovato fosse il cadavere di Gilberta Palleschi. Una verifica necessaria – riferiscono dalla Procura - che si unisce al test del DNA servito per identificare un corpo in avanzato stato di decomposizione.


Aggressione a sfondo sessuale. Nei primi giorni dopo la scomparsa i cani molecolari avevano individuato alcuni oggetti personali della donna fra i quali le cuffiette dell’Ipod, rinvenute a pochi passi dal letto del fiume Fibreno,  che avevano indirizzato le ricerche delle forze dell’ordine lungo il corso d’acqua. Indagini orientate in questo senso anche per l’ipotesi che un eventuale aggressore potesse avere gettato il corpo della donna nel fiume dopo averla uccisa. La svolta è arrivata invece dal fermo di un muratore, un uomo di origine italiana risedente a Sora, che una volta interrogato avrebbe confessato l’omicidio. Una morte – secondo le prime notizie che arrivano da fonti della Procura - avvenuta come conseguenza di un tentativo di violenza sessuale non riuscito.