Notizie
Categorie: Giovanili - Under 15

Soru e Iacopini: finisce 1-1 tra Real Tuscolano e Sporting Roma

I ragazzi di Marzullo agguantano un pareggio insperato all'ultimo respiro



REAL TUSCOLANO - SPORTING ROMA 1-1

MARCATORI 23’pt Iacopini (S), 35’st Soru (R)

REAL TUSCOLANO Poli, Sirignano, Capponi (29’st Polani), Rosadini, Botticelli (1’st Fedele), Bourelly, Grosso (19’st Barbaresi), Soru, Petrocchi, Balistreri (13’st Mancini), Pinchiurri (1’st Pepperosa) PANCHINA Gagliardi, Rossi. ALLENATORE Marzullo

SPORTING ROMA Policella, Caterino (9’st Carpentieri), Cirillo (38’st Kalf), Wielgus, Carletti, Locarno, Petralia (36’st Turco), Conti, Iacopini, Lunadei, Pollastri (18’st Landi) PANCHINA  Belleggia ALLENATORE Di Cola

ARBITRO Ungherini di Roma 2 


Mezzo passo falso dei Giovanissimi Provinciali del Real Tuscolano, che sul proprio campo non vanno oltre il pareggio 1-1, risultato che va anche stretto allo Sporting Roma, raggiunto solo nei minuti di recupero del secondo tempo. I Finisce in parità ©Mirna De Cesarisragazzi allenati da mister Marzullo perdono così l’occasione per accorciare sulle prime due della classe, Valmontone e Qualcio, impegnate nello scontro diretto. Troppi errori di misura per i padroni di casa, entrati in campo con poca convinzione e senza la consueta cattiveria: una lezione che servirà per il resto del torneo. Rispetto alle ultime uscite Marzullo torna all’antico 4-3-3, arretrando Balistreri sulla linea dei centrocampisti ed inserendo Pinchiurri nel tridente al fianco di Petrocchi e Grosso. Lo Sporting si è dimostrata squadra compatta, al servizio del suo giocatore più talentuoso, il numero 9 Iacopini in grado da solo di reggere tutto il peso dell’attacco e di mettere in grande difficoltà i centrali del Real, Bourelly e il nuovo arrivato Botticelli. La prima occasione è per i padroni di casa: al 12’ Rosadini con un lancio in verticale taglia in due la difesa dello Sporting, Petrocchi è bravo nel primo controllo ma poi è disturbato proprio al momento del tiro e dall’altezza del dischetto del rigore non inquadra la porta. Al 19’ è Rosadini di testa, su angolo di Sirignano, ad impensierire Policella. Alla prima vera azione pericolosa, però, è lo Sporting a passare: Iacopini dal vertice destro dell’area si porta a spasso i due centrali del Real e poi scarica tutta la sua potenza con un destro che sbatte sotto la traversa e rimbalza dentro la porta, senza che Poli possa intervenire. Il Real, già confusionario, accusa il colpo e per tutto il primo tempo non crea più occasioni ad eccezione di una punizione da lontanissimo di Petrocchi, bloccata senza difficoltà da Policella. In avvio di ripresa Marzullo aggiusta qualcosa dal punto di vista tattico inserendo un centrocampista, Pepperosa, al posto di una punta, Pinchiurri, avanzando di nuovo il raggio d’azione di Balistreri, tornato alle spalle di Petrocchi e Grosso. Proprio il numero 10 al 2’ ha una palla buona dal limite, ma sulla sua conclusione dal limite è bravo Locarno, che respinge col corpo. I pericoli maggiori il Real li crea sempre su calcio piazzato: al 12’ il tiro di Sirignano è bloccato da Policella che un minuto dopo si ripete su un colpo di testa di Rosadini sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Al 15’ si rivede lo Sporting con Iacopini, che da oltre 25 metri impegna Poli in una parata a terra. Al 24’ è ancora il numero 9 ospite ad avere sui piedi la palla per chiudere la partita ma dopo aver saltato Poli in uscita, la sua conclusione è respinta sulla linea da Bourelly. Scampato il pericolo, il Real si getta in avanti alla ricerca del pareggio con poche idee ma con un po’ di convinzione in più. Al 32’ Barbaresi, entrato al posto di Grosso, inventa un bell’assist per Sirignano in area: il numero 2, però, da ottima posizione invece di tirare preferisce servire al centro per l’accorrente Mancini, anticipato da un difensore. Il pareggio arriva in pieno recupero, ancora una volta da calcio piazzato: sul corner di Sirignano, infatti, Petrocchi devia di testa verso la porta; sulla traiettoria si inserisce Soru, che sempre di testa batte Policella per il gol del definitivo 1-1.