Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Spes Poggio Fidoni, parla il tecnico Fabio Mancini: "Restiamo con i piedi per terra"

La formazione reatina è la rivelazione di questa prima parte di stagione: "Non ci aspettavamo una partenza così"



Fabio Mancini, tecnico della Spes Poggio FidoniDa cenerentola a più bella del reame, nel giro di un mese. E' quello che sta accadendo alla Spes Poggio Fidoni, squadra del piccolo centro abitato alle porte di Rieti, che dopo cinque giornate è in vetta alla classifica del girone B. Tutto ciò assume i contorni di una favola se si pensa che la compagine reatina, in 60 anni di storia, è alla sua prima partecipazione ad un campionato di Promozione. Un posto speciale negli almanacchi della società gialloverde spetterà, dunque, all'allenatore di questo fantastico gruppo, Fabio Mancini, l'artefice del salto dalla prima categoria alla Promozione. Gazzetta Regionale ha avuto modo di fare due chiacchiere con il tecnico della Spes, che non si è sottratto alle nostre domande.

Allora mister, una matricola alla sua prima esperienza in Promozione in testa alla classifica. Non se l'aspettava nessuno. Nessuno, tranne voi. Dico bene?
 

Beh, sai, è normale che per una neo promossa l'obiettivo è sempre quello di salvarsi. Noi, però, dopo i successi in campionato e in coppa dello scorso anno, conosciamo bene il valore dei nostri ragazzi. Di sicuro neanche io mi aspettavo, dopo cinque giornate, di stare a sopra a squadre che puntano alla vittoria del girone. Ma per adesso i numeri dicono questo e noi continueremo a lavorare come stiamo facendo.

A proposito di numeri: quattro gol fatti e tre subiti, non segnate molto, ma concedete poco. La Spes sta dimostrando di essere una squadra compatta, difficile da affrontare. 

E' vero, abbiamo fatto pochi gol, ma siamo stati anche molto sfortunati sotto porta. In difesa, invece, ci stiamo comportando bene. Due gol li abbiamo presi su palla inattiva e contro la Valle del Tevere non meritavamo affatto di perdere. Ripeto, per vincere è fondamentale poter contare su una buona difesa. I gol arriveranno.

Ci sveli il segreto, se ce n'è uno, di questo avvio sprint della sua squadra. 

Nessun segreto. Come accennavo prima, la nostra forza è il gruppo. Questi ragazzi hanno fatto grandi cose nella passata stagione. Abbiamo giovani di valore, a cui si sono aggiunti i nuovi arrivati che si stanno mostrando all'altezza della situazione.

L'ultima domanda: dove può arrivare questa Spes Poggio Fidoni?
 

Indubbiamente vogliamo continuare a fare bene, ma restando con i piedi per terra. Diciamo che l'obiettivo resta… la salvezza!