Notizie
Categorie: Nazionali - Under 15

Spirito e Pellegrini stendono il Monza, la Roma strappa il pass per gli ottavi di finale

A Trigoria i ragazzi di Coppitelli regolano senza problemi i brianzoli, ora può partire la caccia allo scudetto



ROMA – MONZA  2-0

MARCATORI Spirito 7’st, Pellegrini 33’st

ROMA Assi 6, Testa 6.5 (15’st Cargnelutti 6), Pellegrini 6.5, Kastrati 6, Valeau 7.5, Visconti 6 (34’st Rizzi sv), Meadows 7 (30’st Olivetti sv), Marcucci 6 (22’pt Petruccelli 6.5), Cappa 7 (32’st Montella sv), Amadio 6 (19’st D’Orazio 6), Spirito 6.5 (27’st D’Amario 6) PANCHINA Greco, Pannuzzo ALLENATORE Coppitelli

MONZA Bizzi 6, Montrasio 5.5 (32’st Oggioni sv), Villa 6.5, Putzolu 6.5, Menga 6.5, Raffaglio 6 (36’st Sala sv), Diana 6.5 (30’st Carrusci sv), Piacentini 5 (13’st Calmi 5.5), Urbano 5.5 (12’st Caferri 6), Pizzi 6.5 (27’st Ieriti 5.5), Pace 5.5 (18’st Fumagalli 5.5) PANCHINA Kasyan, Biella ALLENATORE Acquaviva

ARBITRO Finzi di Foligno,  6.5

ASSISTENTI Garcea di Roma 1, Musumeci di Ciampino

NOTE Ammoniti Petruccelli, Villa. Angoli 6-3. Rec. 0’pt – 4’st.

I ragazzi di Coppitelli non fanno sconti, e dopo la vittoria ottenuta nella sfida d’andata rifilano un secco due a zero al Monza e si qualificano così agli ottavi di finale della manifestazione. Verrebbe da dire ordinaria amministrazione per la squadra di casa, anche se bisogna ammettere che il Monza, specialmente per quanto riguarda la prima metà di gara, ha disputato un match più che dignitoso, difendendosi molto bene e mettendo in apprensione in un paio di occasioni la retroguardia avversaria; ma alla lunga la maggiore qualità dei giallorossi è uscita fuori e nel corso del secondo tempo sono arrivate quindi le due reti che valgono la vittoria. La Roma si dispone in campo con un 4-2-3-1 e sin dai primi minuti fa la voce grossa, gli ospiti invece ci mettono qualche istante ad assestarsi, ma dopo aver trovato le giuste misure incominciano a giocare bene: i ragazzi del Monza sono bravi infatti a chiudere gli spazi difendendo con quasi tutti gli effettivi per poi lanciare le punte non appena riconquistata la palla. I giallorossi provano a fare la gara ma non hanno pazienza e così fanno il gioco del Monza, e non a caso la prima nitida occasione da rete è di marca ospite: al 18’ Montrasio calcia una punizione dalla corsia di destra, la sfera taglia tutta l’area di rigore e finisce quindi tra i piedi di Piacentini che si coordina e tenta il tiro ma da ottima posizione non trova clamorosamente lo specchio della porta. Succede poco altro nel corso del primo tempo, che si chiude a reti inviolate. Nella ripresa i ragazzi di Coppitelli entrano in campo con piglio deciso, ma ad attenderli è ancora la disciplina tattica del Monza. Ci vuole una giocata individuale per sbloccare il match, ed ecco che al 7’ Cappa s’incunea con caparbietà tra le maglie della difesa avversaria e conquistato il fondo sulla sinistra mette una palla morbidissima sul secondo palo, arriva di gran lena Spirito che da pochi passi calcia al volo e porta così in vantaggio i giallorossi. Trovato il goal il match si fa tutto in discesa per i padroni di casa che acquistano sempre più fiducia mentre il Monza cala vistosamente. Più passano i minuti e più la gara si fa a senso unico, ed a pochi istanti dalla fine la partita viene chiusa definitivamente: Pellegrini s’incarica di battere una punzione dal vertice destro dell’area avversaria, il numero tre giallorosso s’inventa una bellissima parabola a scavalcare la barriera e batte così per la seconda volta il portiere del Monza. Due a zero. Vince e passa il turno la Roma, che prosegue la sua inesorabile marcia verso il titolo nazionale.