Notizie
Categorie: Dilettanti

Sporting Torbellamonaca, parola a capitan Valentino

Al suo quinto anno in maglia arancionera, la bandiera del club sprona i suoi dopo un inizio di stagione non esaltante



Raffaele ValentinoUna vittoria e tre sconfitte: sono questi i risultati ottenuti dallo Sporting Torbellamonaca nelle prime quattro giornate del campionato di Prima Categoria. Un avvio non esaltante, ma il gruppo arancionero è unito ed intende invertire la rotta il prima possibile. La voglia di riscatto è confermata dal capitano Raffaele Valentino, al suo quinto anno nello Sporting. L'esperto centrocampista non accetta allarmismi, convinto che la sua squadra possa fare di meglio. 


Domenica scorsa si è concluso il vostro primo mese in Prima Categoria. Come giudichi il vostro cammino finora? "Non esaltante sicuramente sotto l'aspetto dei risultati, però nulla è perduto perché siamo solo all'inizio. Ci sono tanti giocatori nuovi e hanno bisogno di ambientarsi, dopodiché arriveranno sicuramente buoni risultati". 


Avete comunque ottenuto la prima vittoria, nella seconda giornata, imponendovi per 1-0 tra le mura del Colle di Fuori con la rete di Marconi. Che partita è stata? "E' stata una partita bella e combattuta contro una buona squadra, ma dove avremmo dovuto sfruttare di più le occasioni capitate. Con un po' di cattiveria in più sotto porta, sarebbe finita con un punteggio più largo". 


Cosa c'è da fare secondo te per migliorare la media punti? "Niente di che, rimanere uniti come abbiamo sempre fatto, perché sono sicuro che questo gruppo uscirà fuori da questo momento no. Le qualità per fare ottimi risultati le abbiamo". 


Domenica ospiterete il Castelverde, contro il quale cercherete la prima vittoria casalinga della stagione. Le tue sensazioni su questa sfida? "Domenica dovremo essere carichi e con la voglia giusta, per riscattare le due sconfitte casalinghe. Non importa come, l'importante saranno i tre punti". 


In seguito agli ultimi risultati qualche tifoso ha "storto il naso". Vuoi mandare un messaggio al vostro pubblico? "E' normale che i tifosi vorrebbero sempre vincere e vedere un bel gioco, ma non dimentichiamoci mai da dove arriviamo e dove siamo arrivati in pochi anni. Comunque questo non significa che ci accontentiamo, anzi. Proveremo sempre a fare del nostro meglio e daremo sempre tutto. Vorrei anche chiedere a Simone Cesari di restare con noi. Con lui ho condiviso cinque anni di battaglie, gioie e delusioni, è un ottimo compagno di squadra". 

Raffaele Valentino conclude l'intervista incitando i suoi compagni: "Forza ragazzi, tutti uniti".