Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

Successo all'inglese per l'Unicusano Fondi contro l'Aprilia

I rossoblù di mister Pochesci superano le rondinelle grazie alla doppietta di Ladaresta



Le due squadre al fischio di inizioUNICUSANO FONDI-APRILIA 2-0
MARCATORI Ladaresta 25'pt e 31'st rig.

UNIC. FONDI Coletta, Ciaramelletti, Ruggiero, Ramceschi (14’ st Centra), Pepe, Tommaselli, Carbone (41’ st Antogiovanni), Evangelisti, Iadaresta, Evangelista (32’ st Di Giacomo), Angelilli PANCHINA Micci, Del Sorbo, Pompei, Lombardi, Avallone, Tiscione ALLENATORE Pochesci.
APRILIA Bortolameotti, Montella, Tomei, Marchetti (29’ st Bosi), Crepaldi, Esposito, Schiumarini, Paruzza, Roversi, Mastrosanti (21’ st Pagliaroli), Cioè (5’ st Zeccolella) PANCHINA Caruso, Chiarucci, Frezza, Maola, Lucidi, Di Emma. ALLENATORE Fattori.
ARBITRO Miele di Nola 
NOTE Ammoniti Carbone, Ladaresta, Evangelisti , Marchetti, Esposito, Tomei  Rec. 1’ pt - 3’ st.

Successo all’ inglese e qualificazione ai trentaduesimi di finale della Coppa Italia per l’ Unicusano Fondi. I rossoblù superano l’ Aprilia, salutando la vittoria e la prima doppietta in maglia fondana per Pasquale Ladaresta, match winner di giornata.

Come nelle previsioni, i due allenatori tendono a rimescolare le carte, proponendo due formazioni riviste e corrette. In casa Unicusano Fondi, mister Pochesci lascia fuori diversi titolari: confermato Coletta tra i pali, prima gara dal fischio d’ inizio per Ciaramelletti, centrocampo inedito (Carbone, Evangelisti, Ramceschi), Iadaresta in attacco supportato da Evangelista ed Angelilli.L’ avvio di partita è blando, e si segnala per una punizione di Evangelisti (16’) che termina di poco a lato; due minuti è Evangelista a provare dalla distanza, ma il suo diagonale è facilmente bloccato da Bortolameotti. Al 25’, sono i locali a passare in vantaggio con Iadaresta, che firma la sua prima rete in maglia rossoblù, appoggiando di petto in rete sul secondo palo. La risposta dell’ Aprilia arriva al 36’, con uno spettacolare calcio di punizione di Esposito indirizzato all’ incrocio dei pali che Coletta ha deviato in corner altrettanto splendidamente, e tre minuti dopo con un colpo di testa ad opera di Roversi (su angolo) che si spegne di poco a lato.Il secondo tempo si apre con una chance importante per gli ospiti: è Paruzza dal limite, su punizione (11’), a lambire il palo alla destra di Coletta. E due minuti dopo è la squadra di casa a sfiorare il raddoppio: azione in velocità sulla destra, cross di Carbone per la testa di Angelilli che da posizione centrale chiama Bortolameotti ad una difficile deviazione in tuffo. Gli apriliani sfiorano ancora il pareggio con Roversi che, servito in area da una sponda di Mastrosanti, coglie il palo, ma poco oltre la mezz’ ora ecco il raddoppio degli universitari: a firmarlo è ancora Iadaresta, che trasforma un calcio di rigore procurato dallo stesso attaccante per una trattenuta commessa ai suoi danni da Esposito. Nonostante i pochi minuti rimasti, l’undici ospite cerca la rete, e Coletta si deve opporre in due tempi ad un rasoterra di Bosi. Lo stesso ci prova anche alla fine, ma il pallone termina di poco a lato