Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

Super Ciurluini! L'Astrea batte il Celano ai calci di rigore

I ministeriali ringraziano il loro portiere e volano agli ottavi di finale di Coppa Italia sconfiggendo dagli undici metri gli abruzzesi dopo l'1-1 nei novanta minuti regolamentari.



ASTREA – CELANO  6-5 d.c.r.
MARCATORI 15’pt Simonetta rig. (A), 11’st Bongiorno rig. (C)
ASTREA Ciurluini 7, Forchini 5.5, Briotti 5.5, Di Ventura 6.5, Di Fiordo 5.5 (14’st Sannibale 6), Cipriani 6, Maurizi 6.5, Pentassuglia 6.5 (22’st Giuntoli 6.5), Simonetta 7, Di Benedetto 6, Amico 5.5 (22’st Cataldi 6) PANCHINA Micheli, Guglielmi, Cruciani, Dionisi, Travaglini, Di Iorio ALLENATORE Rambaudi
CELANO Amabile 7, Iaboni 6, Riocci 5.5, D’Adamo 6 (33’st Lupo sv), Villa 6, Castaldo 6, Sambù 6.5 (17’st Piccirilli 6.5), Marfia 6.5, Ippoliti 6.5, Mercogliano 6.5, Calabrese 5.5 (1’st Bongiorno 6.5) PANCHINA Cocuzzi, Raschiatore, Simoene, Castellani, Suleman, Grotto, Lilla ALLENATORE Luiso
ARBITRO Nicoletti di Catanzaro, 6 Assistenti Ciancaleoni di Foligno, Trasciatti di Foligno
NOTE Ammoniti Forchini, Maurizi, Di Benedetto, Riocci, Mercogliano, Calabrese. Angoli 9-4. Rec. 1’pt – 4’st. Rigori Mercogliano (C) goal, Cipriani (A) goal, Marfia (C) goal, Giuntoli (A) goal, Lupo (C) goal, Maurizi (A) goal, Bongiorno (C) parato, Briotti (A) alto, Piccirilli (C) goal, Simonetta (A) goal, Villa (C) parato, Sannibale (A) goal.

Festa Astrea ©photosportroma.itÈ l’Astrea ad accedere agli ottavi di finale della manifestazione, superato quindi l’ostacolo Celano soltanto dopo i calci di rigore: dopo novanta minuti di gara sostanzialmente equilibrata, dove gli ospiti hanno fatto vedere qualcosa in più sul fronte del gioco mentre la squadra di Rambaudi ha sicuramente prodotto un maggior numero di occasioni da rete, alla lotteria dei calci di rigore un super Ciurluini regala la qualificazione ai ministeriali. La gara è sin dall’inizio equilibrata, i primi a rompere gli indugi sono gli ospiti all’ottavo minuto con Sambù, bravo ad inserirsi centralmente ma sulla susseguente conclusione non trova lo specchio della porta, mentre due minuti dopo risponde Pentassuglia con un tiro dalla distanza su cui Amabile non ha troppi problemi. Al quarto d’ora di gioco sugli sviluppi di un angolo il direttore di gara vede una trattenuta di Riocci su Maurizi ed assegna un calcio di rigore all’Astrea, sul dischetto va Simonetta che spiazza il portiere e porta in vantaggio la sua squadra. Quattro minuti più tardi sempre Simonetta prova a sorprendere il portiere da molto lontano ma Amabile si fa trovare pronto, ed al 34’ una spaccata ravvicinata di Pentassuglia su una palla vacante in area termina di poco alta. Si gioca molto a centrocampo, c’è molta intensità ed agonismo ma la partita è corretta, ed dopo un minuto di recupero le squadre vanno al riposo con i padroni di casa avanti di una rete. Gli ospiti iniziano con piglio aggressivo la seconda parte di gara, ed all’11’ conquistano anche loro un penalty: il fallo ai danni di Mercogliano lo commette Di Benedetto, il neo entrato Bongiorno s’incarica della trasformazione e non sbaglia. Al bel inizio di frazione da parte del Celano rispondono i locali prima con un tiro ravvicinato di Simonetta su assist di Piccirilli sul quale Amabile compie un mezzo miracolo, e qualche istanti più tardi invece Giuntoli sugli sviluppi di un corner calcia alto da posizione favorevole. La partita si fa sempre più maschia, ma sempre all’insegna della correttezza, e proprio allo scadere Giuntoli sotto porta non trova di un nulla l’impatto con il pallone su un bel cross dalla sinistra di Maurizi. Si va quindi ai rigori, e le due parate di Ciurluini su Bongiorno e Villa spediscono l’Astrea agli ottavi di finale.