Notizie
Categorie:

Tavagnacco, trasferta da applausi: Cuneo travolto

La formazione di Sara Di Filippo rifila sei reti alle piemontesi



CUNEO – GRAPHISTUDIO 1- 6 

MARCATRICI Brumana 3’pt, 20’pt e 41’pt (T), Frizza 32’pt (T), Errico 43’pt (C), Zuliani 5’st (T), Camporese 8’st (T)

CUNEO Asteggiano, Librandi, Pittavino, Magnarini, Armitano, Franco, Giraudo (1st Tudisco), Errico, Papaleo (12st Pesce), Sodini (45pt Cerato), Herreros Ossorio PANCHINA Ozino, Beatone, Rosso, Cobelli ALLENATORE Petruzzelli 

GRAPHISTUDIO TAVAGNACCO Copetti, Pochero (37pt Bissoli), Frizza, Tuttino, Peressotti, Martinelli (22st Del Stabile), Brumana, Parisi, Zuliani, Sardu, Camporese (16st Cecotti) PANCHINA Blancuzzi, Nobile , Blarzino, Lauriola ALLENATORE Di Filippo 

ARBITRO Mezzalira di Torino ASSISTENTI Penasso e Grosso di Cuneo


Tripletta, Paola Brumana (foto ©barfrankie.altervista.org)La Graphistudio si getta alle spalle un mese di gennaio scarsamente produttivo e torna a vincere in trasferta dopo quasi due mesi. Ne fa le spese il Cuneo, che prova a complicare i piani della formazione friulana infoltendo il centrocampo e provando ad osare in contropiede. Brumana spiana però subito la strada verso un successo che, alla fine, assume proporzioni notevoli. Nel complesso più che buona la prova della formazione di Sara Di Filippo, con note di merito per la capitana (17 bersagli complessivi) Camporese, Parisi e Martinelli.Al 2’ prima azione pericolosa delle gialloblu: cross di Zuliani e intervento pasticciato di Asteggiano. Passano soltanto sessanta secondi e il Tavagnacco passa a condurre: filtrante di Parisi, Brumana aggira il portiere e deposita in rete a fil di palo. Al 7’ ci prova Sardu: il destro da fuori area è alto. Si sveglia il Cuneo al 10’: pallone invitante di Giraudo, Copetti non esce e Papaleo prova il pallonetto che si impenna sopra la traversa. Regisce la Graphistudio, che manda al poligono Pochero: il difensore, però, non indovina la porta. Al quarto d’ora, Librandi intercetta con il braccio un cross di Frizza: l’arbitro assegna soltanto il corner. Miracolo di Asteggiano al 18’: Brumana va a colpo sicuro ma il portiere di casa respinge. Sulla prosecuzione Zuliani finisce a terra: ancora una volta, però, Mezzalira fa ancora proseguire. Al 20’ Brumana concede il bis: assist di Camporese e la capitana castiga Asteggiano. Al 27’ Sodini si desta e colpisce l’esterno del palo, con Copetti comunque vigile. Alla mezzora Brumana sfiora il tris: calcio di punizione dal limite: il destro a giro della capitana sfiora il palo. Ma la terza rete è matura: cross al bacio di Camporese e testata vincente di Frizza, al primo brindisi stagionale in campionato. Al 37’ entra Bissoli per la malconcia Pochero: dopo un solo minuto, per il tredici gialloblu è già cartellino giallo. Ma al 42’ la premiata ditta Camporese. – Brumana fabbrica il poker: invito della patavina e torsione della capitana che non lascia scampo ad Asteggiano. Al 43’, invece, Errico pesca il jolly sorprendendo Copetti (forse accecata dal sole) con un pallonetto dalla distanza. A qualche secondo dal the, poi, il Cuneo sostituisce l’infortunata Sodini con Cerato. La ripresa si apre con il quinto sigillo friulano: Brumana ruba palla in pressing e serve al bacio Zuliani. La buiese non ha pietà per Asteggiano. Dopo una rete annullata a Magnarini (in fuorigioco), all’8’ Camporese, lanciata da Parisi, firma la sesta segnatura. Le new entry Tudisco e Pesce non riescono a resuscitare le padrone di casa, mentre Di Filippo deve operare due cambi forzati per ovviare ai malanni fisici di Camporese e Martinelli.Al 28’ Del Stabile, servita in area, sparacchia a lato un destro degno di miglior sorte. Due minuti dopo lo stesso attaccante si scaviglia (Nazionale Under 17 in forse)e la Graphistudio chiude in dieci. Non succede più nulla e i tre punti volano alla volta del Friuli.