Notizie
Categorie: Altri sport

Tavelli (New Country Club) "La condizione del gruppo agonistico cresce"

Con l'avvicinarsi dei primi impegni ufficiali, il club frascatano scalda i motori



Daniele TavelliAnche se le temperature, inevitabilmente, iniziano a scendere (o dovrebbero cominciare a farlo), novembre è un mese molto importante per il nuoto agonistico nel Lazio. Un concetto che, chiaramente, vale anche per il gruppo di atleti di diverse età del Tc New Country Club di Frascati affidati anche quest’anno al responsabile Daniele Tavelli. "Nell’ultima domenica di ottobre – dice Tavelli che sta smaltendo i postumi di un’operazione che ha subito in questi giorni – abbiamo fatto una “prova tempi” non ufficiale presso l’Helios Village di Ostia Antica in cui sono stati coinvolti sia i nostri Esordienti A che i “categoria” (vale a dire gli atleti più grandi, ndr). Nonostante i ragazzi avessero sulle gambe dei carichi di lavoro molto pesanti, le cose sono andate decisamente bene, soprattutto per i riscontri cronometrici dei più piccoli. Ai grandi ho chiesto una maggior cattiveria anche se siamo davvero all’inizio". Nel periodo di assenza di Tavelli dalla piscina (probabile il ritorno del coach a bordo vasca ad inizio della prossima settimana), è il vice Davide Cordasco a portare avanti il programma di lavoro dei ragazzi che a novembre, teoricamente, potrebbero affrontare i primi appuntamenti ufficiali. "Il calendario – dice il responsabile del settore nuoto del Tc New Country Club - ha piazzato nel prossimo fine settimana presso il Circolo Canottieri Aniene un impegno per i categoria. Qualora non riuscissimo ad essere presenti (oltre alla “degenza” di Tavelli, c’è una questione burocratica sui tesseramenti da risolvere, ndr), proveremmo a partecipare al test della settimana successiva in programma all’Olgiata. Il 22 e 23 novembre, invece, toccherà agli Esordienti affrontare una gara ad Acilia e nell’ultimo fine settimana del mese – conclude Tavelli - stiamo valutando di fare una trasferta per cementare il nostro gruppo, ma bisogna incastrarsi con le esigenze organizzative di tutti e con il calendario imposto dalla Federazione".