Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Giovanili

TdR, maledetto Veneto! Il team di Tallarico si arrende in semifinale

La Juniores laziale cade contro la sua bestia nera e rinuncia al sogno di riportare la Coppa nel Lazio dopo 10 anni



VENETO – LAZIO 5-1


MARCATORI Ait Cheikh 5’ (V), Rosso 5’20’’ (V), Butnaru 5’30’’ (L), Tenderini 9’35’’ e 17’10’’(V), Shala 19’30’’ (V) nel s.t.

VENETO Tiozzo, Shala, Rosso, Meo, Scardua Roch, El Johari, Tenderini, Grigolato, Ait Cheikh, Barbosa, Zoccolillo, Bartolo CT Regondi

LAZIO Bardoscia, Atzori, Andreucci, Di Lecce, Genovesi, Martinelli, Butnaru, Biasini, Covelluzzi, Lepadatu, Parisi, Favero CT Tallarico

NOTE Espulso a 19’53’’ Atzori (L) per doppia ammonizione


La Juniores del futsal del Cr LazioAncora una volta si ferma al cospetto del Veneto la corsa della Juniores laziale del calcio a 5. La formazione di mister Tallarico cede nella ripresa e deve dire addio al sogno di riportare il trofeo nel Lazio a distanza di dieci anni dall’ultimo trionfo. A raggiungere la finale è quindi la selezione di Regondi, che potrà difendere il titolo conquistato 12 mesi fa in Friuli. A decidere la sfida il break improvviso siglato da Ait Cheikh e Rosso in avvio di ripresa mentre nella fase finale della gara, con il Lazio schierato con il portiere di movimento, il Veneto ne ha approfittato per arrotondare il risultato conclusivo.


La gara. Il match parte con una prevedibile fase di studio. La posta in palio è alta e le due formazioni non vogliono scoprirsi più tanto. La sfida si apre con il passare dei minuti: sia la squadra di Regondi che quella di Tallarico iniziano a costruire pericoli per le porte avversarie, ma i due portieri si disimpegnano al meglio. Le emozioni principali di condensano nel finale. A 7’’ dalla sirena di metà tempo, Atzori commette il sesto fallo, rimedia il cartellino rosso per doppia ammonizione e concede il tiro libero al Veneto. Sul dischetto si porta Tenderini che, però, non inquadra lo specchio della porta. Nella ripresa il Lazio torna in campo con l’uomo in meno, ma resiste fino al ritorno della parità numerica. Al 5’ il Veneto opera il break decisivo. Nel giro di 20’’ Ait Cheikh e Rosso portano i ragazzi di Regondi sul 2-0. Il Lazio non ci sta, rimette la sfera al centro e dieci secondi dopo dimezza lo svantaggio con Butnaru. Al 9’ Tallarico rischia subito il portiere di movimento, ma il Veneto ne approfitta e allunga nuovamente con Tenderini che sigla il 3-1. Il Lazio non può più fare calcoli e getta il cuore oltre l’ostacolo, schiacciando gli avversari nella loro metà campo. La difesa veneta tiene con difficoltà e spende velocemente il bonus falli. La pressione laziale non accenna a diminuire ma, sebbene in affanno, il Veneto tiene botta e difende il doppio vantaggio. Al 16’ mister Tallarico chiama time out, ma al rientro in campo è ancora il Veneto ad andare a segno con Tenderini, che insacca il 4-1 che, di fatto, chiude la partita. Nel finale il Lazio prova ad accorciare le distanze, ma concede un tiro libero agli avversari che arrotondano il punteggio con Shala. Un 5-1 che rappresenta una punizione troppo severa per la squadra di Tallarico. Al triplice fischio è il Veneto a volare in finale, mentre l’ultima selezione laziale lascia a testa alta un Torneo delle Regioni sfortunato per le nostre rappresentanti.