Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Giovanili

TdR , Tallarico: "Dobbiamo ricaricare le energie. La Sicilia è grande squadra"

Parla il tecnico degli Allievi dopo il trionfo sulla Puglia e alla vigilia della semifinale contro la Sicilia



Fausto Tallarico (Foto © Divisione Calcio a 5)Il Lazio chiude in maniera trionfale il girone eliminatorio a punteggio pieno e accede alla semifinale di domani contro la Sicilia, per un match ostico che metterà alla prova le ambizioni di vittoria della formazione di Fausto Tallarico. Il 10-0 rifilato al team giallorosso è indicativo di una compagine completa e che è consapevole di dover difendere i due titoli conquistati nelle prime due edizioni del Torneo delle Regioni. Un pronostico che si fa sentire a livello mentale, come conferma il selezionatore laziale.


Mister, siete i campioni in carica e tra i favoriti per la vittoria finale. Sentito il peso di queste aspettative?

“Si lo sentiamo, perché riconfermarsi è sempre più difficile. In questo tipo di manifestazioni ogni partita può sempre essere l’ultima e quando si gioca si percepisce questa atmosfera. Una situazione che mentalmente si fa certamente sentire”.


Siete reduci da un girone perfetto.

“E’ stato un gruppo abbastanza duro, fisicamente e mentalmente. Abbiamo giocato tre gare impegnative, soprattutto contro Campania e Veneto, che ci hanno portato via molte energie anche mentali”.


Tre gare di grande personalità e forza da parte dei suoi ragazzi. Se lo aspettava?

“Me lo aspettavo, perché stiamo lavorando da tanto tempo per questo. Abbiamo giocato con grande intensità fisica, mentale e tattica. Sapevamo che avremmo dovuto affrontare avversari duri, ma abbiamo dimostrato il nostro valore ed anche di aver scelto tra i migliori giocatori della nostra regione”.


19 gol in tre gare e sette giocatori diversi andati a segno. Fotografia di una squadra completa.

“La varietà di cannonieri è una caratteristica delle mie squadre. Non ho mai avuto un unico bomber, ma il gioco che proponiamo porta ad attaccare tutti i giocatori in campo. Mi aspettavo questo tipo di statistica da parte dei miei ragazzi”.


Domani la semifinale con la Sicilia. Che gara sarà?

“Affronteremo una grandissima squadra che rappresenterà l’impegno più arduo del torneo. Dobbiamo utilizzare queste ore per ricaricare le pile al livello fisico e mentale. Dovrà essere bravo lo staff a ricaricare i ragazzi in vista di un avversario pericolosissimo”.