Notizie

Team Civitavecchia, tempo di bilanci per il settore di base

Il responsabile Fabio Ceccacci: "Adesso miriamo a divenire Scuola Calcio Qualificata"



Image titleTempo di primi bilanci per la Scuola Calcio nero azzurra, il Team Civitavecchia, caro al presidente Antonio Sanfilippo ed al Responsabile Fabio Ceccacci, si appresta ad affrontare un'ulteriore percorso di crescita, obiettivo principale, che darà ulteriore lustro al club tutto. La Scuola Calcio Riconosciuta del Team Civitavecchia, presto potrebbe ulteriormente incrementare il proprio prestigio, sino a divenire Scuola Calcio Qualificata. A tal proposito è il responsabile del Team Civitavecchia Fabio Ceccacci, a parlare del presente, ma anche del plausibile roseo futuro, inerente il primo club per ordine di importanza, nella città di Civitavecchia."Quest'anno, abbiamo permesso a circa 170 bambini, di poter imparare calcio nella nostra splendida struttura, il Vittorio Tamagnini. Evidenzio questo aspetto perché recentemente, il nostro sintetico, è stato valutato in maniera eccellente addirittura da due collaboratori ufficiali dell'A.C.Milan, giunti a Civitavecchia per comprendere la nostra realtà, un'invidiata realtà, ormai in grande crescita". Un ulteriore attestato di stima insomma quello dei dirigenti lombardi, che sentenzia in maniera inequivocabile, la spinta evolutiva, che sta proiettando la dirigenza nero azzurra, verso un progetto ad ampio spettro. "Gli esponenti del noto club milanese -prosegue Ceccacci- ci hanno prospettato l'idea di allestire un professionale camping per bambini nella prossima estate qui a Campo dell'Oro, ci stiamo riflettendo, non è l'unica proposta che abbiamo ricevuto". Fabio Ceccacci volta poi pagina, tratteggiando ciò che presto potrebbe divenire la Scuola Calcio a tinte giallo-verde-nero-azzurra. "Adesso miriamo a divenire Scuola Calcio Qualificata. Insieme al mio fido collaboratore Daniele Bencini, lavoriamo  alacremente, sondando dunque anche gli specialisti del caso, al fine di ottenere, tutti i requisiti necessari, affinché ciò materialmente avvenga". In conclusione il giovane ed ambizioso dirigente tirrenico, anticipa le prime novità in riferimento alla stagione che verrà, la 2015-2016".

La Scuola Calcio verrà impreziosita dall'inserimento di nuove ed autorevoli figure professionali, questo perché a noi interessa prevalentemente una crescita sana e ben monitorata, dei piccoli calciatori ora, che magari un domani potranno indossare la maglia della prima squadra".