Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

Terracina - Ostiamare, parla Farinella nel giorno del big match

Il tecnico dei tigrotti: "Daremo il massimo contro i lidensi"



Giuliano FarinelliIl Terracina ha iniziato col piede giusto il tour de force iniziato sabato scorso, un cammino di quattro gare ostiche intrapreso sul campo dell'Astrea, con una vittoria (2-3) e che proseguirà affrontando in sequenza: Ostiamare, Anziolavinio e Rieti. Il match casalingo di sabato prossimo è un'insidia che crea apprensione ma non spaventa di certo il tecnico biancazzurro, Giuliano Farinelli, il quale fa il punto assieme a noi sulla tredicesima giornata che si appresta a disputare il suo team.  

Mister, ritiene che la vittoria con l'Astrea possa rilanciare le ambizioni del Terracina?
"Le nostre ambizioni sono portare quanti più giocatori possibile in prima squadra. Altri obiettivi sono secondari. Sappiamo di essere un po' in indietro rispetto ad altre squadre ma devo dire che i ragazzi stanno crescendo davvero tantissimo e rapidamente. Sono molto soddisfatto di loro".  
In base a quanto ha potuto vedere in allenamento questi giorni, sotto il profilo fisico e dal punto di vista morale, crede possibile una replica della prestazione di sabato scorso anche con l'Ostiamare?
"Di certo cercheremo di esprimerci al meglio. Scontiamo dei problemi di formazione per via dei giocatori necessari alla prima squadra ma le 'seconde linee' sono decisamente all'altezza. I ragazzi sono caricati al massimo e stanno lavorando bene. Per sabato sono fiducioso".  
Veniamo alla rosa. A chi dovrà rinunciare contro la squadra di Franci?
"L'apertura del mercato lascia molti dubbi sulla formazione di sabato. Ho infatti mezza squadra fuori, che si allena assieme al team di Serie D: del resto bisogna essere pronti a coprire eventuali partenze, anche se sappiamo che col passare dei giorni il problema sarà risolto da arrivi importanti. Quanto agli altri, quelli rimasti in forze alla Juniores sono tutti disponibili. Per ora ci alleniamo con gli Allievi, per far numero. Vedremo domani se il collega della prima squadra lascerà scendere qualcuno".  
Parliamo ora della sfida che vi aspetta. Cosa preparerà per fermare i biancoviola?
"Per fermare l'Ostiamare bisogna dare il 110%. Sono sì una squadra giovane, ma di indiscutibile qualità. Il nostro piano sarà quello della corsa, dell'attenzione, della grinta ma senza mai perdere di vista il fair play. E naturalmente daremo il massimo per disputare una grande partita".