Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Terrazzino non basta al Podgora, la doppietta di Scacchetti trascina l'Albalonga

L'ex Lariano sbaglia un rigore, ma si fa perdonare. Parte bene la stagione per gli uomini di Lauretti



Gianmarco Scacchetti con la maglia del Flaminia foto © crlazio.orgALBALONGA – BORGO PODGORA 2-1

MARCATORI 7'st Terrazzino (BP), 11'st e 34'st Scacchetti (A) 

ALBALONGA Leacche, Micaloni, Pitziani, Mancini, Panella, Sandroni, Gamboni, Trinca, De Gennaro (33'st Puleio), Scacchetti (44'st Cannillo), Di Ludovico (14'st Forcina) PANCHINA Borrelli, Foresi, Loschiavo, Giovinazzo ALLENATORE Lauretti

BORGO PODGORA Di Mario, Palluotto (42'st Bragazzi), Di Matteo, Cucciardi, Arduini, Silvestri, Martelli, Alessandro (37'st Laggiri), Terrazzino, Spogliatoio, Cifra PANCHINA Viscusi, Toto, Lizzio, Porcelli, Schiavon ALLENATORE Luceri

ARBITRO Crescenzio di Aprilia 

ASSISTENTI Noce di Roma 1 e Holweger di Aprilia

NOTE Ammoniti Spogliatoio, Cucciardi, Arduini, Di Ludovico, Terrazzino, Alessandro, De Gennaro, Silvestri. Rec. 1'pt – 3'st

Parte con il piede giusto la stagione dell'Albalonga del tecnico Lauretti che, tra le mura amiche, supera un coraggioso Borgo Podgora. Gara intensa quella di Albano in cui entrambe le formazioni hanno dimostrato di avere le carte in regola per far bene durante la stagione. Protagonista della partita sarà Scacchetti che, dopo aver sbagliato un rigore nella prima frazione di gioco, si rifarà alla grande trascinando i suoi alla vittoria con una doppietta.

Tomei, il lavoro paga. Questa estate il ds Giorgio Tomei ha lavorato tanto e bene in sede di mercato. La dimostrazione la si vede oggi sul campo dove il tecnico Lauretti ha approfittato subito dei due “regali” fattigli dal direttore. Gamboni e Scacchetti sono infatti due vere e proprie spine nei fianchi del Borgo Podgora. Dopo una ventina di minuti sarà così proprio Gamboni a rendersi pericoloso con un bel destro al volo ma Cucciardi è provvidenziale nel respingere sulla linea. Un paio di minuti più tardi l'Albalonga si farà vedere ancora una volta dalle parti di Di Mario, questa volta con Scacchetti. L'estremo difensore ospite è però prodigioso nel deviare a lato il diagonale del numero dieci di Lauretti.

L'Albalonga sbaglia, il Borgo Podgora no. Poco dopo la mezzora ci sarà però il primo vero sussulto del match. Il Borgo Podgora batte una punizione dalla trequarti destra, Terrazzino non controlla con Leacche che di pugno allontana il pallone. La sfera arriva così a Gamboni che innesca una clamorosa ripartenza cambiando gioco su Scacchetti. L'attaccante, entrato in area, viene steso da Cucciardi con l'arbitro che indica giustamente il dischetto. Dagli undici metri però lo stesso Scacchetti calcerà clamorosamente a lato con la prima frazione che si chiuderà così a reti bianche. Se l'Albalonga è però in vena di regali, così non è per gli ospiti che appena rientrati in campo, riescono a sbloccare l'incontro. Alla prima vera occasione sarà così Terrazzino al settimo della ripresa a colpire l'undici di casa raccogliendo un cross basso dalla destra.

Scacchetti, croce e delizia. Nonostante lo svantaggio l'Albalonga non si scompone e continua a macinare gioco con Lauretti che aumenta il potenziale offensivo dei suoi inserendo Forcina al posto di Di Ludovico. Da qui in avanti la partita sarà segnata dal riscatto di Scacchetti che all'undicesimo agguanterà il pari con una splendida punizione dal limite. Poco dopo la mezzora l'Albalonga centrerà poi una clamorosa rimonta sempre grazie al suo numero dieci che firma una rete d'autore con un destro a giro dal limite che si insacca sotto l'incrocio della porta di Di Mario.

Ad Albano finisce così, con il tecnico Lauretti che può sicuramente essere soddisfatto della prova dei suoi e coccolarsi due autentici gioielli come Gamboni e Scacchetti.