Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

Testa e Candiani i campi principali della terza giornata

Le parti alte della classifica iniziano a prendere forma, ecco cosa potrebbe cambiare dopo altri 90' di gioco



Tor di Quinto (foto d'archivio)Una squadra sola a punteggio pieno nel girone A, tre nel girone B ed un turno che potrebbe iniziare a far sgretolare qualche equilibrio, seppur non in termini assoluti. Terza giornata con ancora situazioni da delineare, ma con pesi e misure che iniziano ad intravedersi. Il Tor di Quinto può provare ad immaginare una fuga solitaria, il suo stato di forma è apparso eccellente nelle prime due uscite e una Boreale un po' tentennante contro due neo promosse appare un ostacolo alla portata dei rossoblu. Giocare al Testa, inoltre, è da anni quasi una garanzia per tutti i team di via del Baiardo di casa Testa. In via Vaj, invece, ci sarà quella che appare già una prova d'appello per il Savio, dopo due X consecutive. I biancocelesti di Roma Nord hanno battuto l'Accademia (che va a Villalba)e imposto il pari al Ladispoli in trasferta: non l'avversario più malleabile dunque per provare il primo scatto stagionale. Discorso diverso per il Certosa, che ha sì 4 punti, ma si è ben disimpegnato proprio contro la formazione di Pucciarelli e gioca contro un Tor Sapienza ultimo in classifica e con un solo gol segnato. I neroverdi al momento non hanno incassato nemmeno un gol, ed anche se minimo, questo, è pur sempre un segnale. Proverà a rilanciarsi il Montefiascone, dopo la pesante debacle in casa del Grifone Monteverde (che va a Fregene) affrontando in casa l'Atletico Fidene. Nel raggruppamento centro-sud la sfida da tenere assolutamente sotto controllo è quella del Candiani. Due i motivi: verificare la reale ripartenza della Tor Tre Teste verso i piani alti, sapere se la Pro Calcio Tor Sapienza può lottare contro una favorita designata e, dunque, per un piazzamento ambizioso. Sul match, occhi ed orecchie della Vigor Perconti, pronto ad inanellare il terzo successo stagionale contro l'Unipomezia. La squadra di Persia ha già dato prova di volersi prendere tutto, con aggressività tecnica e tattica. I campioni d'Italia sono partiti col botto ed hanno la possibilità di far girare gli elementi senza perdere qualità. Interessante anche lo scontro del Vianello tra Futbolclub e Fortitudo, con entrambe le formazioni chiamate a smentire o confermare le buone impressioni fatte nei primi 180'.