Notizie
Categorie: Giovanili

Time Sport Roma Garbatella: la parola a Paolo Anedda

Il presidente del club parla della nascita di questa nuova realtà e degli obiettivi futuri



Una nuova realtà, nata dall’unione di due forze con l’intento di creare un polo di riferimento per il quartiere della Garbatella. Una squadra che vuole puntare fortemente sulle giovanili, consapevole di poter offrire ai ragazzi una serie di servizi di assoluto livello. La realtà di cui parliamo è la neonata Time Sport Roma Garbatella, con il presidente Paolo Anedda che ha voluto parlare della nascita e degli obiettivi di questa società. Paolo Anedda


Presidente ci può parlare della nascita della Time Sport Roma Garbatella? 

“Entrambe le società lavoravano da anni al centro sportivo del Dopolavoro Cotral. La Time Sport Roma proviene dal mondo del calcio a 5, in cui aveva ottenuto ottimi risultato, e da alcuni anni aveva iniziato il lavoro sul calcio con Aldo Ciriello. La Garbatella era una realtà consolidata da oltre quindici anni e quindi lavorando nello stesso impianto è stato normale decidere di unire le forze per creare questa nuova realtà. Io sarò il presidente mentre Gianni D’Ambrosio sarà il direttore sportivo. Il nostro progetto partirà dal settore giovanile, per allestire dei gruppi importanti, anche per quanto concerne i gruppi di scuola calcio. Vogliamo costruire delle squadre giovanili che possano lottare per primeggiare nei rispettivi campionati. É per questo che abbiamo scelto una figura importante come responsabile del settore giovanile, cioè Fabio Petruzzi. Una persona di spessore, con un grande passato da calciatore con la maglia della Roma. Sarà sicuramente una figura importante come immagine, ma non solo perché lavorerà attivamente sul settore giovanile. Come Garbatella siamo presenti nel quartiere da diversi anni e con questa fusione vogliamo fare in modo di creare un nuovo polo di riferimento per i ragazzi della Garbatella”. 


La volontà è quindi quella di creare un settore giovanile di livello? 

“Sicuramente. Inoltre la nostra società sarà affiliata alla Roma. Partiamo da una base di oltre cento ragazzi presenti nella nostra scuola calcio, che vogliamo incrementare sia qualitativamente che quantitativamente. In questo senso sarà importante la figura di Petruzzi che sceglierà gli allenatori delle varie categorie e si preoccuperà anche di gestire il rapporto con i genitori. Lui è una persona stupenda che mi ha stupito per l’entusiasmo con cui ha deciso di calarsi in questa realtà, sarà di sicuro un valore aggiunto per noi”.