Notizie

Tivoli, vicino il gemellaggio con la città termale di Yugawara

Si è appena concluso il viaggio in Oriente della delegazione del Comune. Luciani: "Ci siamo impegnati a far passare entro breve le delibere per sancire l'unione tra le due città"



Image titleProseguono, in vista del prossimo gemellaggio, gli incontri istituzionali tra Tivoli e la città termale di Yugawara. Dopo le due visite a Tivoli di marzo e agosto dei rappresentanti della comunità giapponese, si è appena concluso il viaggio in Oriente della delegazione del Comune di Tivoli, rappresentata dal Consigliere comunale e Consigliere del Sindaco per i gemellaggi e la promozione internazionale della città Riccardo Luciani e dal Consigliere del Sindaco per l’associazionismo e il volontariato Antonio Osimani. La delegazione tiburtina è stata ricevuta presso la Dieta (Parlamento Giapponese) poi in Ambasciata dal Ministro Consigliere Dott. Lorenzo Morini. “Il giorno successivo abbiamo incontrato il Sindaco di Yugawara, Yukihiro Tomit, a ed il Presidente del Consiglio comunale, Shigetaka Murofushi - ha spiegato il Consigliere Luciani - con i quali ci siamo impegnati a far passare entro breve le delibere nei rispettivi Consigli comunali per sancire il Gemellaggio tra le due città termali. L'incontro è stato prolifico per quanto riguarda gli scambi culturali, formativi e commerciali. Erano presenti anche i membri della Camera di commercio locale e l'amministratore delegato del biscottificio “Tivoli”, che prende il nome dalla nostra città, numero uno in Giappone con 800 dipendenti (122 milioni di fatturato in euro che da solo rappresenta il 17 per cento della produzione dei biscotti di tutto il Giappone). Proprio con quest'ultimo abbiamo concordato l’apertura di un negozio rappresentativo di Tivoli all'interno della sua nuova azienda, che vedrà la luce tra un anno e che avrà al piano terra spazi commerciali con prodotti tipici locali e promozioni turistiche della nostra città. La visita si è conclusa con l'invito allo spettacolo pirotecnico nella Baia di Atami che chiudeva il Festival cittadino, dove siamo stati salutati dallo speaker e dalle autorità locali e provinciali”.