Notizie

Tor di Quinto boom boom: è in finale contro la Lazio

Con un gol per tempo i rossoblu di Schiavi superano i giallorossi. Nella prima frazione a segno Ndoj, nella seconda chiude i giochi Franco



TOR DI QUINTO – ROMA         2-0 

MARCATORI Ndoj 8’pt (TDQ), Franco 24’st (TDQ) 

TOR DI QUINTO Allocca, Basconi (25’st Dell’Orso), Franco, Luciani, Furia, Fabiano, Belletti, Clementi (30’st Testa), Spizuoco (10’st Zorli), Marcello, Ndoj (23’st Meluzio) PANCHINA Chicca, Calcaterra, Intini ALLENATORE Schiavi 

ROMA Trovato (25’st Rossi), Tomassini (25’st Macrì), Zona (6’st Albano), Buttaro (25’st Tripi), Isaia, Bove (6’st Fortini), Zalewski, Calcagni, Cancellieri, Astrologo, Calafiori (30’pt Carnevali) PANCHINA Silvestri ALLENATORE Nuccorini 

ARBITRO Martino di Roma 1 

NOTE Ammonito Belletti. Angoli 3-2. Rec. 1’pt – 4’st.

Tor di Quinti, finale al Testa © photosportroma.itUn bel Tor di Quinto supera con un netto 2-0 la Roma di Nuccorini e strappa il pass per la finale del Memorial Paolo Testa. La compagine di Schiavi ha regolato i giallorossi con un gol per frazione, dimostrando carattere e maggiore dinamicità, fattori che gli hanno permesso di prevalere e portare a casa la vittoria. La Roma, da ricordare composta da tutti giocatori classe 2002, abbandona la competizione a testa alta, non avendo reso le cose facili agli avversari avendoci creduto e provato fino all’ultimo. Purtroppo contro i padroni di casa sono mancate incisività sottoporta e lucidità nel reparto arretrato, ma Nuccorini può consolarsi sapendo d’avere un gruppo solido e di personalità. Passando alla cronaca del match, la prima azione degna di nota è la punizione, dopo 5’ di gioco, di Zalewski dalla sinistra, forte ma centrale con Allocca che blocca saldamente. La risposta dell’undici di Schiavi è immediata e perentoria, e coincide con la rete del vantaggio, messa a segno da Ndoj, il quale con freddezza supera Trovato con un pregevole pallonetto di interno destro. La reazione della Roma si manifesta col colpo di testa di Isaia, fuori bersaglio, sul corner calciato da Zalewski, mentre la seconda parte di frazione rivede protagonista il Tor di Quinto che prima ci prova con la forte punizione di Franco, alta di poco sulla traversa, poi trova anche la rete del raddoppio, ma l’arbitro Martino annulla giustamente per fuorigioco.

Si va così negli spogliatoi sul parziale di 1-0, mentre la ripresa inizia col secondo tentativo di Franco su punizione, al quale la Roma risponde all’11’ sfiorando il gol pareggio al termine di un’azione ben costruita: Calcagni riceve sulla trequarti avversaria un pallone dalle retrovie, immediatamente si gira e serve in profondità il subentrato Carnevali, che da posizione defilata a sinistra in area si allarga proteggendo il pallone dal marcatore e incrocia benissimo col mancino vedendo la palla sfilare a lato di pochissimo. Il Tor di Quinto, cosciente che la partita non sia ancora al sicuro date le fiammate dei giallorossi, decide di premere sull’acceleratore alla ricerca della marcatura della sicurezza. E’ Franco che suona la carica ai suoi, prima impegnando Trovato con un velenoso tiro-cross dalla sinistra, poi riuscendo a realizzare la sperata rete del raddoppio al 25’. Proprio Franco guadagna il fondo a sinistra e crossa al centro, Trovato non è perfetto in uscita, così sul secondo palo sopraggiunge Belletti che rimette in mezzo verso Spizuoco, il quale con una gran giocata di tacco elude i due marcatori e conclude in area in diagonale, miracolo di Trovato che si oppone di piede, ma sulla ribattuta Franco è il più lesto di tutti e spingendo in fondo al sacco il tap-in del 2-0 fa esplodere la gioia dei compagni e dei tifosi sugli spalti. La Roma accusa il colpo ma accenna una reazione con la conclusione di Fortini, non riuscendo però a trovare le forze per riaprire la partita, così al triplice fischio dell’arbitro il Tor di Quinto esula per la vittoria, andandosi adesso a giocare il trionfo nella competizione contro la Lazio.