Notizie

Tor di Quinto, emozioni e goleada contro la Viterbese

Prima del match Riccardo Testa, fratello dell'indimenticato Paolo, rende omaggio al fratello. Poi, sul campo, l'undici di Schiavi dà spettacolo rifilandone ben cinque ai gialloblu



TOR DI QUINTO – VITERBESE 5-0 

MARCATORI Franco 22' pt, Furia 11' st, Spiezuolo 14' st, Intini 26' st, Marcello 35' st rig. 

TOR DI QUINTO Chicca (12' st Allocca), Basconi, Franco (12' st Zorli), Luciani (18' st Ciorcolini), Furia (16' st Meluzio), Fabiano, Belletti (18' st Calcaterra), Ndos 21' st Intimi), Spiezuolo, Marcello, Testa (4' st Clementi) ALLENATORE Schiavi 

VITERBESE Ricci, Citilica, La Vella, Buzzi, Marzoli, Panfili (1' st Bernabucci), Carinella (1' st Pietroni), Mencarelli, Vitali (1' st Di Luigi), Caon, Baggiani PANCHINA Atzori, Gasbarri, Colagè, Coco ALLENATORE Ciancolini 

NOTE Angoli 4-2 Fuorigioco 1-0 Rec. 0' pt,  2' st

Riccardo Testa rende onore al fratello Paolo © photosportroma.itSi è aperta con il momento più emozionante della prima giornata la terza e ultima sfida della prima giornata del Memorial Paolo Testa. Pochi istanti prima del match contro la Viterbese Riccardo Testa ha reso onore all'indimenticato fratello, depositando un omaggio florale vicino alla targa dedicata proprio al presidente e tecnico del Tor di Quinto. Un momento commovente, che ha preceduto la sfida tra il Tor di Quinto e la Viterbese, gara che ha divertito tutti gli spettatori presenti.

Le due formazioni si sono sfidate a viso aperto, non risparmiandosi in ogni zona del campo. La prima fiammata del match è di marca rossoblu. Al 14' cross dalla destra di Belletti, Ricci tenta l'uscita, ma la sfera termina tra i piedi di Spiezuolo che però non inquadra la porta sguarnita. Un minuto dopo è Franco a tentare la giocata personale, liberando il suo sinistro che però termina alta sopra la traversa. L'inerzia della gara sembra prendere dalla parte dei rossoblu, con la Viterbese che nella parte centrale della prima frazione non riesce ad uscire dalla propria metà campo. Una superiorità che viene premiata al 22', quando direttamente da calcio d'angolo è proprio Franco a beffare l'estremo difensore avversario sul primo palo per l'1-0. La formazione di Schiavi continua a spingere e al 27' sfiora il raddoppio ancora con Franco, che sbaglia clamorosamente da due passi il colpo di testa del possibile 2-0, sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla sinistra. La prima frazione si chiude con un tentativo dalla distanza di Belletti, bloccato senza difficoltà da Ricci.

La ripresa inizia sulla falsa riga del primo. Con i due schieramenti che si danno battaglia in una zona del campo. Come nel primo tempo, però, è il Tor di Quinto a prendere in mano il gioco dopo qualche minuto di studio e a trovare il gol all'11. Ancora Franco dalla bandierina e stacco imperioso di Furia che di testa batte per la seconda volta l'incolpevole Ricci. Passano solo tre minuti e Spiezuolo chiude i giochi con un meravigliosa iniziativa personale chiusa con un diagonale chirurgico che vale il 3-0. Le tante sostituzioni spezzano il ritmo della gara, che resta saldamente in mano ai rossoblu, vicini al poker con un destro di Clementi che si spegne sull'esterno della rete. La gara di fatto che finisce qui, con il Tor di Quinto che fino al 70' mostra un calcio di grande livello fatto di fraseggi e palla a terra. Da una manovra di queste arriva il poker di Intimi, che capitalizza una bella azione corale. Dalla sua classica postazione dietro la porta il baffo più famoso del calcio laziale si gode un gruppo che lascia ben sperare per il futuro a anche Schiavi può essere soddisfatto: il gruppo è stato totalmente rinnovato, eppure gioca quasi a memoria. Nei 2001 il Tor di Quinto dirà la sua, e non solo in questa manifestazione: potete scommetterci.