Notizie

Tor Tre Teste, Bramante: “Ok i risultati, il gioco arriverà”

Così si pronuncia il tecnico della formazione seconda in classifica. Si lavora alacremente in vista del Frosinone



Mentre la Lodigiani è uscita sconfitta lo scorso sabato con il Frosinone, la Tor Tre Teste ha vinto in rimonta con il Futbolclub. L’esito? Un aggancio a quota 15 punti, a condividere con la squadra di Rivetta e Francolini la seconda posizione in classifica. Lo stato d’animo del tecnico, Daniele Bramante, non può dunque che essere ottimistico, dati i risultati di queste prime giornate, anche se… c’è ancora tanto da lavorare e affinare. “Il bilancio di quest’inizio di stagione è positivo, ma ci manca ancora qualcosa sul piano del gioco. E’ incoraggiante, tuttavia, vedere miglioramenti Il tecnico, Daniele Bramantegraduali, partita dopo partita.” Impossibile non ricordare con l’allenatore, tra i match disputati, quello che ha portato all’unica sconfitta: quel 3-0 inflitto dalla Lodigiani: “Quella è stata una gara che ci ha fatto male e bene allo stesso tempo. Perchè chiaramente abbiamo sofferto per la rotondità del risultato subìto, ma abbiamo anche capito molte cose, preso visione delle varie, piccole sfaccettature da migliorare, inclusa la mentalità. L’ultima con il Futbolclub? Assolutamente negativi i primi quindici minuti: ci siamo messi in difficoltà da soli. Successivamente ho visto la reazione, un atteggiamento che mi è piaciuto. Quando siamo rientrati in partita, l’epilogo poteva essere anche più abbondante.” Probabilmente la sintesi del “lato oscuro” della Tor Tre Teste potrebbe essere definita come sporadica leziosità, a sentir parlare Bramante: “Superficialità, eccesso di sicurezza. Sono atteggiamenti che portano a commettere degli errori in fase di palleggio e di copertura. Anche con la Lodigiani si son visti; ma lì, dato il valore degli avversari, chiaramente si sono amplificati. Ma non può essere una sconfitta in sei giornate a far cambiare gli obiettivi, sono soddisfatto per i risultati sinora raggiunti. Ora stiamo lavorando molto sull’aspetto della mentalità, cercheremo di evitare ulteriori blackout.” Probabilmente per ora, i migliori sviluppi all’interno della squadra riguardano le sigole individualità: “Vedo grandi passi avanti dal punto di vista tecnico, di gestione della palla e delle singole situazioni. E’ a livello di collettivo che dobbiamo migliorare. Manca compattezza? No, la squadra è unita, forse la presenza di molteplici giocatori provenienti da contesti diversi, e dunque abituati ad altre mentalità e metodologie di lavoro, rallenta l’assimilazione di determinati concetti. Una percentuale? Se a fissassimo a 100 la vera Tor Tre Teste, per ora siamo a un 60/70%.” nel weekend ci sarà, per Bramante e i suoi, l’Atletico 2000 e, nella giornata successiva, il più grande test, contro la corazzata capolista. “Grazie alla lezione imparata con la Lodigiani, tenendo a mente gli errori commessi, sono sicuro che arriveremo alla partita con il Frosinone pronti. Li affronteremo con la giusta mentalità, agonisticamente cattiva e determinata.”