Notizie

Tor Tre Teste e Futbol si equivalgono anche dopo i supplementari, sono i padroni di casa ad andare in semifinale

Nuzzo risponde a Bidoli, ma il risultato sorride ai ragazzi allenati da Leva



Tor Tre Teste - Futbol © photosportiva MARCATORI 20'pt Bidoli (NTTT), 26'pt Nuzzo (F) 

NUOVA TOR TRE TESTE Martina, Ciotti, Maroncelli, Colacicchi, Mafferi, Loi (8'sts D'Auria), Lampis (23'pt Fagioli 27'st Pellegrino), Guerrieri, Bidoli (5'pts De Luca), Gallegati (33'st Angeli), Dioguardi (3'sts Madonna) PANCHINA Lorusso ALLENATORE Leva 

FUTBOLCLUB Miozzi, Colacicco, Fusco (4'st Russo), Petruzzelli (10'st Evora), Meloni, Maggio, Mezzoni, Panegrossi (27'st Chinappi), Nuzzo, Natalucci, Bartolotta PANCHINA Noli, Frizzi, Piras, Peguiron ALLENATORE Ranzani 

ARBITRO Germanò di Ostia Lido 

NOTE Ammoniti Martina, Ciotti, Colacicchi, Gallegati, Maggio, Mezzoni Rec. 0'pt, 3'st, 0'pts, 2'sts 

E' stata partita vera. D'altronde, non poteva essere diversamente visto un quarto di finale che rappresentava il primo vero passo verso la tanto sospirata finale del 24 Maggio. Nuova Tor tre Teste e Futbolclub non si sono risparmiate dando vita ad un match equilibrato e vibrante, seppur a tratti non bellissimo, ma in cui ciascuna delle due compagini ha saputo riversare sul manto erboso di via Candiani tutta la propria voglia di continuare ad inseguire il titolo regionale. Alla fine, per decidere le sorti della gara, non sono bastati nemmeno i supplementari per uscire da uno stato d'equilibrio che ha comunque sorriso ai padroni di casa in virtù di un miglior piazzamento in campionato mai stato tanto prezioso. 

Sciabola e Fioretto. Tor Tre Teste e Futbolclub si sono dimostrate come due squadre decisamente differenti anche se, nell'arco dell'incontro, non sempre hanno saputo mantenere intatta la propria identità. Undici tecnico anche se decisamente più leggero quello del tecnico Leva, capace di giocare in velocità soprattutto grazie alle incursioni di due esterni come Lampis e Dioguardi. Se i rossoblu pungono col fioretto, Ranzani e i suoi affondano di sciabola. Il Futbol è infatti squadra solida e arcigna, meno avvezza al fraseggio ma in grado di far male sfruttando la straripante fisicità ora di Mezzoni, sull'out di destra, ora di Nuzzo al centro dell'attacco. 

Un tempo per parte. A conti fatti, il pareggio è probabilmente il risultato più giusto. Tor tre Teste e Futbolclub si sono infatti spartiti il match approfittando a turno dei rispettivi momenti di calo. L'avvio di gara è a tinte rossoblu, con i padroni di casa abili a mettere sotto pressione degli avversari scesi in campo decisamente più morbidi e ben lontani dal mostrare quella solidità e compattezza tipica della formazione di Ranzani. Il vantaggio di Leva e i suoi arriva così dopo venti minuti quando Lampis, uscito subito dopo infortunio, muoverà bene palla sulla destra. Dal fondo centra poi un rasoterra per Bidoli che, con la difesa orange colpevolmente immobile, spedirà da due passi in fondo al sacco. Il Futbolclub però si rialza alla svelta tanto che agguanterà il pareggio dopo appena sei minuti. La Nuova Tor Tre Teste perde palla nella metà campo avversaria con gli orange che verticalizzano immediatamente su Nuzzo che con una caparbia progressione prima supera Colacicchi e poi Martina per realizzare così l'1-1. La prima frazione di gioco si chiude così in parità disegnando dei rossoblu decisamente più vivaci. Nella ripresa però la musica cambierà con gli ospiti ora meglio organizzati e decisamente più solidi tanto che la Nuova Tor Tre Teste faticherà a riproporre le trame di gioco del primo tempo. Da qui in avanti il gioco passerà in mano orange che baseranno il loro gioco sulle corse di Nuzzo e Mezzoni. 

Chi si accontenta gode. Nonostante una ripresa decisamente intensa il risultato non si smuove aprendo così le porte a dei supplementari in cui ben presto sarà la frenesia a farla da padrona. Schemi e tattiche lasciano infatti il posto a delle vere e proprie sfuriate fatte di corsa e agonismo che però, a ben vedere, raramente si tradurranno poi con dei seri pericoli per i due portieri. Da applausi è però l'intervento di Miozzi in apertura di supplementari che, con la mano di richiamo, compie un vero e proprio miracolo sulla bomba dal limite di capitan Loi. Dal canto loro i rossoblu si preoccuperanno soprattutto di congelare la partita, come dimostrano anche le ammonizioni per “eccessiva calma” nella ripresa del gioco di Miozzi e Petruzzelli. Rimane così imbrigliato  il Futbolclub che alla fine è costretto a cedere il passo di fronte ad una Nuova Tor Tre Teste che, non senza fatica, andrà ora a giocarsi l'accesso alla finalissima in quel di Trigoria.