Notizie
Categorie: Giovanili - Allievi

Tor Tre Teste inarrestabile, 6-1 al Tor Sapienza

Rossoblu travolgenti, Tocci e i suoi centrano l'undicesima vittoria trascinati da un implacabile Appodio autore di quattro gol



11a Giornata - 30 nov 2014
6 - 1

MARCATORI 2’pt Piras (T3T), 24’pt, 2’st, 15’st e 18’st Appodio (T3T), 39’st Pinciotti (TS), 41’st Pinto (T3T)
TOR TRE TESTE Paglici 6,5 (Di Maulo 6), Pellegrini 6,5, Serantoni 6, Pochi 7 (19’st Bertarelli 6), Contucci 6, La Penna 6,5, (13’st Altomare 6), Lo Russo 6,5 (20’st Pinto 7), Michettoni 6,5, Lupi 6,5 (9’st Ingannamorte 6), Appodio 8,5 (20’st Colacchi 6), Piras 7,5 (25’st Caprioli 6) ALLENATORE Tocci
TOR SAPIENZA Bonanni 5,5, Abbruzzese 5,5 (15’st Fioretti 6), Pulsinelli 5,5 (13’st Niwa 5,5), Sirna 6,5 (15’st Birumbi 6), Pannozzo 6, Ciammella 5,5, Pinciotti 6,5, Di Bastiano 5,5 (20’st Brito sv), Cerbone 6, Di Franco 5,5 (9’st Garofano 5,5), Tubani 6 (25’st Leccese sv) ALLENATORE Ligori
ARBITRO Bartocci di Roma 2, 6

Tor Tre Teste inarrestabile © photosportroma.itLa Tor Tre Teste si conferma sempre più prima forza del campionato battendo fra le mura amiche un Tor Sapienza in crisi di risultati che esce sconfitto dalla sfida in trasferta con il pesante finale di 6 a 1. Il commento alla partita sottolinea ancora una volta la grande facilità di palleggio dell’undici di Mr Tocci, capace di arrivare in area avversaria sia con verticalizzazioni che con sovrapposizioni e giocate sulle fasce che fanno della Tor Tre Teste squadra da battere e da vedere. Se poi a questo mix si aggiunge la qualità di Appodio tutto diventa più facile. Per il Tor Sapienza una gara da dimenticare: scollati i reparti in campo, poche costruzioni di gioco e una fase di finalizzazione da rivedere. L’augurio per i gialloverdi è che ritrovino lo spirito – e la forma mentis – dell’avvio di campionato.

Primo tempo. Il taccuino degli appunti ci accompagna al racconto della gara partendo dal 2’ minuto di gioco quando la Tor Tre Teste si porta subito in vantaggio: punizione dal limite, finta di Michettoni e conclusione in rete di Piras che sblocca il risultato. Il goal a freddo influisce sull’andamento della gara del Tor Sapienza che all’11’ potrebbe andare sul doppio passivo, ma Pannozzo anticipa con una buona chiusura Appodio, solo in area. Il break ospite arriva al 12’ quando Di Bastiano serve Sirna in area avversaria, ma il numero 4 sporca la conclusione facilitando il compito di Paglici. Ancora Tor Sapienza in avanti al 18’: questa volta un errore in fase di rinvio di Contucci favorisce l’azione in attacco degli ospiti che prima calciano in porta con Tubani e poi sulla respinta del portiere, provano ancora con Di Franco, ma anche in questo caso Paglici chiude lo specchio della porta. Con il passare dei minuti la Tor Tre Teste torna in avanti riprendendo il controllo del gioco e arrivando al goal del 2 a 0 al 24’: buona azione corale iniziata dalla metà campo di casa e pallone per Appodio che solo in area supera Bonanni per il 2 a 0.

Secondo tempo. Pronti, via e anche nella ripresa si assiste a quanto accaduto nel primo tempo: passano infatti solo due giri di orologio quando Lupi trova un corridoio perfetto per Appodio che solo davanti al portiere ospite non sbaglia firmando il 3 a 0. Il Tor Sapienza non riesce a reagire e allora sono i padroni di casa a creare le azioni di gioco più pericolose con Piras che prima si fa parare il tiro da Bonanni al 6’ e poi all’11’ chiude alto con una conclusione di contro balzo da buona posizione. La Tor Tre Teste gioca meglio e così fra il 15’ ed il 18’ passa altre due volte: protagonista ancora una volta Appodio – in assoluto il migliore in campo – che prima firma il 4 a 0 con un tuffo di testa su cross di Michettoni e poi piazza il tiro del 5 a 0 dall’altezza dell’area piccola. Neanche la girandola di cambi su entrambi i fronti sembra cambiare gli esiti della partita che regala due ultime emozioni in chiusura di tempo. Al 39’ il Tor Sapienza approfitta dell’unica incertezza difensiva della Tor Tre Teste e firma con il preciso diagonale di Pinciotti la rete del 5 a 1. In pieno recupero sono però ancora i padroni di casa ad andare in rete con Pinto che con un bel sinistro a giro chiude la gara sul definitivo 6 a 1.