Notizie

Tor Tre Teste - Urbetevere: ecco promossi e bocciati

Tra i rossoblu Ferrini è straripante, Trincia velenoso e Chergia infinito. Per i ragazzi di Ripa, giornata nera per Zappulla e Vittorini, Saltalamacchia è l'ultimo a mollare



Di Nunno, tecnico della Tor Tre TesteNUOVA TOR TRE TESTE

Zomparelli 6.5 Provvidenziale in uscita bassa su Troiani in apertura di secondo tempo, poi l'Urbe fatica ad arrivare dalle sue parti
Fisichella 6 Preciso e sicuro. Quella di Lommi era un assenza pesante ma lui non lo fa assoutamente rimpangere
(37'st Adami sv Una manciata di minuti per unirsi alla festa)
Casoli 6.5 Zappulla o Vittorini non fa differenza, dalle sue parti non passa nemmeno l'aria
(23'st Lamoratta 6 Entra e dopo dieci minuti la partita è in ghiaccio. Giornata tranquilla)
Palmieri 6 I gialloblu oggi non fanno paura, controlla senza problemi gli attaccanti avversari
Tataranno 6 Reiventato difensore centrale da Di Nunno. Ci prova anche se non sempre ci riesce. Meno stellare del solito
Scarpecci 6.5 Si muove alla perfezione nel traffico del centrocampo risultando prezioso in entrambe le fasi
Chergia 6.5 Solita vagonata di chilometri. Sfiora anche il gol ma il palo gli dice no
Imperiali 6.5 Dirige le manovre davanti alla difesa dettando tempi e passaggi
Trincia 7 Uno degli attaccanti più velenosi in circolazione. Per lui parlano i numeri, più di venti gol da esterno non arrivano certo per caso
(14'st Bastioni 6 Fa tirare il fiato al compagno, meno incisivo di Trincia ma non demerita)
IL MIGLIORE Ferrini 8 Tiene palla, crea e si inventa una doppietta da urlo. Una bomba di destro e una punizione vellutata di sinistro. Semplicemente esagerato
Spizzichino 6.5 Non scrive il proprio nome sul tabellino dei macatori però quando parte su quella fascia fa paura
(31'st Angeli 6 Unico 2000 in campo, bravo a non farsi prendere dall'emozione)

ALLENATORE Di Nunno 7.5 Si presenta all'ennesima finale da dominatore assoluto. Gli tolgono Lommi, lui fa spallucce e si inventa Tataranno difensore centrale. Non ce ne vogliano in via Candiani ma è arrivato il momento di vederlo tra i professionisti


URBETEVERE
Bianco 5.5 Bravo sul destro ravvicinato di Spizzichino, peccato per qualche sbavatura di troppo
Marchionne 5.5 Soffre la rapidità nello stretto di Trincia, ma il numero nove rossoblu è un cliente scomodo per chiunque
(1'st Putrino 6 Entra nella ripresa dando solidità e sostanza alla mediana gialloblu)
Calisto 5.5 Meno esplosivo del solito, fatica a tenere a bada gli esterni rossoblu
Aureli 6 Spigoloso quanto basta. Fatica in fase di impostazione ma davanti alla difesa fa bene il suo lavoro di schermo
Gamba 5.5 La dormita sul gol di Trincia è una brutta macchia per una semifinale
(14'st Maggiolini 6 Entra bene in partita, non punge  ma almeno ci prova)
De Angelis 5.5 Stesso discorso fatto per Gamba. Dalla difesa meno battuta del girone lecito aspettarsi qualcosa in più
Odorisio 6 Da interno fatica a pungere, meglio da terzino dove il suo agonismo tiene a bada le ali rossoblu
Zappulla 5 Quell'errore ad inizio ripresa sarà difficile da dimenticare. Giornataccia
(35'st Simoes sv Entra quando la gara è ormai compromessa)
IL MIGLIORE Saltalamacchia 7  Un gol da attaccante puro e un palo, nche se non bastano a staccare il pass perla finalissima, ne fanno il migliore in campo tra i gialloblu
Vittorini 5 Ha il compito di far male partendo dall'esterno ma, di fatto, non ci riesce  praticamente mai
Troiani 6 Solita partita di sostanza, finchè è in campo lotta su ogni pallone. Peccato che stavolta il cuore non basti
(35'st Acierno sv Cinque minuti per tentare l'impresa che non arriva)

Luca Ripa, allenatore dell'UrbetevereALLENATORE
 Ripa 6 I suoi, dopo i supplementari con la Lodigiani, accusano la stanchezza e si vede. A gara in corso prova a mischiare le carte ma stavolta il miracolo non gli riesce. Esce a testa alta di fronte ad una Tor Tre Teste formato super