Notizie

Torneo di Viareggio, ecco la composizione degli otto gironi

La Roma di Alberto De Rossi nel gruppo 6 con Belgrano, Bologna e Pescara. Gruppo di ferro per la Rappresentativa di Serie D, assenti Lazio e Juventus



La Roma inserita nel girone 6 foto © photosportiva.comSi è svolto presso la sala di rappresentanza del Comune di Viareggio il sorteggio degli 8 gironi della 67a Viareggio Cup (2-16 febbraio 2015). Questi i raggruppamenti: 

GRUPPO A * 

Girone 1: Milan, Psv Eindhoven (Olanda), Palermo, A.P.I.A. Leichhardt (Australia) 

Girone 2: Atalanta, Bruges (Belgio), Bari, Vicenza 

Girone 3: Napoli, Pakhtakor (Uzbekistan), Hellas Verona, L.I.A.C. New York (Stati Uniti) 

Girone 4: Fiorentina, Nordsjaelland (Danimarca), Cesena, Cremonese  

GRUPPO B ** 

Girone 5: Inter, Genk (Belgio), Parma, Pro Duta (Indonesia) 

Girone 6: Roma, Belgrano (Argentina), Bologna, Pescara 

Girone 7: Genoa, Salitas (Burkina Faso), Spezia, Livorno 

Girone 8: Torino, Santos Laguna (Messico), Empoli, Rappresentativa Serie D 

* Le partite del gruppo A si disputeranno lunedì 2, mercoledì 4 e venerdì 6 febbraio. 

** Le partite del gruppo B si disputeranno martedì 3, giovedì 5 e sabato 7 febbraio. 



Roma. La formazione di Alberto De Rossi si giocherà il passaggio del turno con gli argentini del Belgrano, il Bologna e il Pescara, avversari che sfiderà martedì 3, giovedì 5 e sabato 7 febbraio. Un mese concitato per i giallorossi che a metà febbraio dovranno anche affrontare l’Ajax nel turno ad eliminazione diretta nella UEFA Youth League.


Rappresentativa Serie D. Decisamente più insidioso il girone che vedrà in campo i ragazzi di Augusto Gentili, che dovranno vedersela con Torino, Empoli e i messicani del Santos Laguna. Malgrado la fortuna non abbia sorriso il ct è fiducioso: “In un torneo così prestigioso è inevitabile scontrarsi con il meglio del calcio giovanile nazionale e mondiale. Farlo prima o dopo poco importa, dobbiamo affrontare con coraggio ogni sfida senza pensare al blasone degli avversari. Sono stato chiaro fin da subito con i ragazzi” – continua Gentilini. “Dobbiamo dare tutto in campo giocandoci ogni carta a nostra disposizione per non avere rimpianti ed essere in pace con la coscienza poi sarà il campo a giudicare se avremo fatto bene o male. Rispettiamo tutti ma non temiamo nessuno”. L’ex trainer della Rappresentativa Under 16 Dilettanti fa una rapida valutazione degli avversari:” Toro e Empoli non hanno bisogno di presentazioni. I granata stanno facendo grandi cose in campionato ed oltre alle loro ben note peculiarità quest’anno possono contare su ragazzi ben strutturati fisicamente. L’Empoli si sta confermando una squadra tecnica e molto organizzata tatticamente. I messicani li conosciamo poco ma nelle ultime Viareggio Cup hanno centrato risultati importanti e la loro scuola calcistica sta crescendo esponenzialmente”. Dopo sei anni di fila in cui la Rappresentativa ha sempre centrato almeno gli ottavi di finale nelle ultime due edizioni la qualificazione è sfumata d’un soffio. 


Assenze. Tra le non giustificate, almeno apparentemente, c’è sicuramente la Lazio di Simone Inzaghi, che a sorpresa non farà parte della trentadue squadre che parteciperanno al torneo. Alla base di un’inedita decisione, i dissapori legati agli ultimi anni della manifestazione che ha visto i biancocelesti spesso e volentieri giocare nei centri più dislocati e difficili da raggiungere. Discorso simile per la Juventus che, nonostante la tradizione positiva (sei successi nelle ultime 12 edizioni), ha comunicato di non ritenere la compagine di Fabio Grosso pronta per partecipare alla competizione.