Notizie

Torneo Serilli: Racing Club vicino al colpaccio, poi il pareggio del Perugia

L'undici di Franzè, sotto di una rete dopo cinque minuti, trova la forza di ribaltare il risultato, ma nel finale arriva il gol del 2-2



Image titleMARCATORI Petricci 5’pt e 33’st (P), Rodrigues 15’st (R), Di Carlo 26’st (R) 

PERUGIA Miccio, Maramigi (23’st Ndyaye), Ortiz (1’st Frustini), Petricci, Lentini, Di Franco, Pippi (9’st Polidoro), Mancini (1’st Miccichè), Ranocchia, Venturi (23’st Meoni), Di Muni (23’st Scassagreppi) PANCHINA Guerri ALLENATORE Penchini

RACING CLUB Peluso, Basulto (11’st Interno), Alfano, Lamboccia (23’st Liparulo), Russo, Albanese, Di Carlo, Oliviero, Marino (6’st Pastore), Cocco, Rodrigues (35’st Montanera) PANCHINA Colelli, Carpino, Zerbini ALLENATORE Franzè

ARBITRO D’Urso di Roma 1

NOTE Ammoniti Maramigi. Angoli 5-1. Rec. 1’pt – 3’st.


Rocambolesco due pari tra Perugia e Racing Club, con i biancorossi che riacciuffano a due minuti dal termine una gara che avrebbero dovuto chiudere molto prima, ed invece hanno severamente rischiato di perderla. Tutto questo grazie alla prova di carattere e di umiltà dei ragazzi di Franzè, che hanno lottato su ogni pallone per tutta la durata dell’incontro, ed alla fine hanno portato a casa un giusto pari conquistato contro una compagine tecnicamente superiore. Il direttore di gara fischia l’inizio dell’incontro, e dopo cinque minuti di gioco i perugini si portano subito sull’uno a zero: la sfera viene allargata sulla destra a favore di Di Muni, cross sul secondo dove Mancini stoppa la sfera ed invece di tirare serve l’accorrente Petricci, il numero quattro del Perugia piazza la palla e porta così la sua squadra invantaggio. Forti del goal di vantaggio gli umbri giocano un calcio fluido e piacevole, e gli avversari cercano di fare quello che possono. Al 29’ Pippi prova la botta dal limite ma Peluso neutralizza in due tempi, mentre a tre minuti dalla fine della prima parte di gara si fanno vedere i ragazzi del Racing con un tentativo di pallonetto di Di Carlo che si spegne a lato. Nella ripresail canovaccio dell’incontro è sempre lo stesso, ma al quarto d’ora ecco come un fulmine a ciel sereno il goal del Racing Club: Rodrigues raccoglie un lancio dalla retrovie e sul filo del fuorigioco vola verso la porta avversaria, davanti al portiere non si fa cogliere dall’emozione e firma così l’uno a uno. Il Perugia accusa il colpo mentre viceversa la compagine di Franzè acquista fiducia, ed ecco che al 26’ Di Carlo, con una rete fotocopia di quella precedente, porta addirittura la squadra in vantaggio. I biancorossi non ci stanno, si buttano quindi in avanti ed al 33’ pareggiano i conti sempre con l’ottimo Petricci, bravo a controllare un lungo lancio ed a battere l’incolpevole Peluso con una giocata da vero attaccante. Finisce così due adue.