Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Torrenova, il rimpianto di Fatello: "Meritavamo di vincere"

Dopo il pareggio-beffa contro il Sermoneta alla prima di campionato, parla il difensore autore del momentaneo vantaggio:"Peccato. Abbiamo fatto una buona gara"



L'esultanza di FatelloLe emozioni in fondo. Il Torrenova esordisce con un pareggio nel campionato di Promozione: la squadra di mister Domenico Tripodi ha toccato con mano la vittoria nella sfida col Sermoneta dopo essere passata in vantaggio grazie ad un colpo di testa del difensore Luigi Fatello sugli sviluppi di un corner a cinque minuti dal 90’. Ma la doccia gelata (non intesa come l’ormai nota campagna per la lotta alla Sla) è arrivata in pieno recupero con un tiro-cross di Cinelli che ha beffato il portiere del Torrenova Cicalissi. L’1-1 finale del “Tre Torri” (che ha riaperto le porte dopo gli interventi sul manto erboso) lascia un po’ di amarezza in casa capitolina. «Un vero peccato – dice l’autore del gol Fatello – perché a quel punto avevamo la vittoria in pugno e viste le occasioni create l’avremmo anche meritata. Il Sermoneta, comunque, si è dimostrato un buon avversario, rimane il rammarico per quell’episodio in chiusura e per una ghiotta occasione per il 2-0 non sfruttata pochi istanti prima del pareggio». Fatello promuove la prima prestazione stagionale del Torrenova in campionato, in cui tra l’altro si è visto l’esordio (per qualche minuto) dell’ultimo arrivato, l’attaccante Davide Di Benedetto. «Abbiamo fatto una buona gara, considerando che questa è una squadra molto rinnovata e dunque servirà un po’ di tempo per trovare la giusta intesa. Ma sono certo che possiamo fare un buon campionato». L’ex difensore di Astrea e Valmontone è reduce da un lungo infortunio, ma sembra già aver messo tutto alle spalle. «Sto riprendendo pian piano – dice con un sorriso -, speravo che il mio gol fruttasse la vittoria, ma ci prendiamo questo punto e guardiamo avanti». Il prossimo avversario sarà la Pescatori Ostia che nella gara d’esordio di ieri ha perso 3-1 sul campo della Garbatella. «Sinceramente so poco di loro – conclude Fatello -, ma in campo si va sempre in undici contro undici e noi vogliamo cercare di fare il massimo».