Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Tra Pro Calcio Lenola e Calcio Sezze vince la nebbia

Partita sospesa al 36' del primo tempo sul risultato di 1-0 per i padroni di casa



18a Giornata
1 - 0

MARCATORE 4’ pt Migliorelli  

LENOLA Micci, De Meo, Mancini, Esposito, Pirolozzi, Del Giudice, Migliorelli, Molinaro, Mariniello, Mallozzi, Vuolo PANCHINA  Susa, Fabbri A., Monforte, Marangon, Pannozzo, Filosa, Fabbri L. ALLENATORE Pernarella 

SEZZE Pastro, La Valle, Pecorilli, Petrussa, Scuoch, Di Trapano, Ciotti, Pestrin, Coia, Cece, Colongi PANCHINA Stefanini, Martelletta, Manni, Antonucci, Sartini, Berti, Lisi ALLENATORE Gaeta 

ARBITRO Scacco di Roma 2 

ASSISTENTI De Vellis e Orsini di Frosinone  

NOTE Gara sospesa al 36’ del prima tempo per nebbia  Sospesa la gara tra Pro Calcio Lenola e Calcio Sezze

Vince la nebbia nella prima giornata di ritorno del campionato di Promozione tra Pro Calcio Lenola e Calcio Sezze. Allo stadio intitolato ai giudici Falcone e Borsellino si gioca solo 36 minuti, poi la coltre scende e non permette di disputare regolarmente il match. In avvio Gaeta deve rinunciare all’infortunato Medoro, mentre vanno in panchina il lungodegente Antonucci e Angelo Stefanini, che tornerà a completa disposizione la prossima settimana. In difesa il tecnico opta per la coppia centrale formata da Pecorilli e Scuoch, mentre capitan Di Trapano va ad occupare la corsia destra. In avanti fiducia a Coia e Ciotti. Al 4’ i padroni di casa vanno in vantaggio con Migliorelli, che si fa trovare pronto sull’invito di Mallozzi e di sinistro lascia partire una conclusione ad incrociare che si insacca alle spalle di Pastro. Al 13’ ancora Lenola sugli scudi con una pericolosa azione che porta Mariniello a concludere dal limite, ma il tiro risulta strozzato e Pastro controlla senza affanni. Al 26’ la risposta del Sezze è affidata a Ciotti, che lascia partire un destro velenoso dal limite dell’area ma non trova il bersaglio grosso. Da quel momento in poi la nebbia si fa sempre più fitta, fino a costringere il direttore di gara alla momentanea sospensione al 36’. Dopo circa quindici minuti in cui la situazione arriva perfino a peggiorare, l’arbitro fischia tre volte e interrompe definitivamente il match che verrà recuperato nelle prossime settimane per intero.