Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Trastevere, l'ennesimo colpo di coda vale la Serie D!

La rete di Rocchi nel recupero regala l'Interregionale ai romani. Città di Fiumicino agli spareggi nazionali con la Rignanese



L'esultanza di Rocchi © Claudio LaconiIl Fregene ha lottato, ha messo in grande difficoltà il Trastevere, che con l’ennesimo colpo di coda nel recupero firmato Rocchi ha centrato l’obiettivo Serie D. Ad inizio stagione avevamo dato la formazione di Pirozzi tra le grandi favorite del raggruppamento, ma ad un certo punto sembrava impensabile che i granata potessero rientrare nel giro dei primi posti. Le reti di uno straordinario Roberti e la forza volontà di un gruppo che non ha mai mollato ha permesso di rientrare, anche grazie alla mancanza di continuità delle contendenti. Vanno fatti i giusti complimenti alla società, che non ha mai fatto mancare nulla ai giocatori, rispettando sempre gli impegni: non una cosa da poco in queste categorie… Il club del presidente Pierluigi Betturri sta già lavorando per adeguare il “Bachelet” per la Serie D, in modo di averlo subito a disposizione. Orgoglioso il ds Andrea Calce: “Ci abbiamo sempre creduto in questo traguardo, soprattutto dopo gli innesti di alcuni giovani nel mercato invernale. Adesso non ci adagiamo, ma siamo già operativi in vista dell’Interregionale”. Lo Sporting Città di Fiumicino, invece, che per diversi minuti ha assaporato la possibilità di uno spareggio per il primo posto, chiude alle spalle della capolista, ma si giocherà le sue carte per salire in D nella fase nazionale. L’avversaria del 17 maggio sarà la toscana Rignanese. La formazione di Scudieri può comunque essere orgogliosa per il traguardo raggiunto al primo anno in categoria, nonostante qualche punto di troppo lasciato per strada: la stagione non è ancora finita e la speranza è di poter avere un’altra laziale in Interregionale. Chiude il podio il Villanova di Di Loreto, che grazie alla netta vittoria sull’Almas ha scavalcato il Fregene: un campionato da applausi per il club di Massimo Armeni, che senza spendere cifre folli, ma puntando su giovani di talento del proprio vivaio, ha saputo mettere alle spalle formazioni più quotate. In chiave salvezza, giusto rendere onore a Manolo Liberati, che con il punto ottenuto con la Vigor Acquapendente è riuscito nell’impresa di far centrare la salvezza diretta al Monterotondo, obiettivo che a un certo punto della stagione sembrava davvero difficile. Ai play out va il Civitavecchia, che si giocherà in casa il tutto per tutto per rimanere in categoria contro il Montefiascone.