Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

Tripudio Sora! Il Terracina battuto di misura al Colavolpe

Un gol nella ripresa di Alessio Maccaroni regala tre punti fondamentali ai bianconeri



12a Giornata - 23 nov 2014
0 - 1

MARCATORI  29’ st Maccaroni (S). 
TERRACINA Di Loreti 6, Pernasilio 6, Ansalone 6, Mbida 5,5, Campobasso 6 (35' pt Benedetti 5), Serapiglia 6, Sopcic 6.5, Falasca 6 (25' st Paruzza 5.5), De Angelis 6.5, D'Agostino 6, Flamini 6 (11' st Rufo 6). PANCHINA Cipolla, Abachisti, Ortega, Marzano, Cordeddu, Ruben Primo. ALLENATORE Sergio. 
SORA Frasca 6.5, Lombardo 6 (29' st Prata 6), Maccaroni 7, Blandino 6, D'Andrea 6, Bellucci 6.5, De Marco 6, Cruz 6, De Bruno 6, Soudant 6 (38' st Barigelli sv), Cardazzi 6 (23' st Cataldi 6). PANCHINA De Robertis, Simoncelli, Jukic, Fischetti, Anastasio, Cestrone. ALLENATORE Monaco. 
ARBITRO Vimercati di Cosenza, voto 6. 
ASSISTENTI Di Giacinto di Teramo e Sifonetti di Rossano.
NOTE Corner  7 - 1 Ammoniti Mbida, Frasca, Benedetti, D’Andrea, Cardazzi, Rufo. Recupero 2’ pt – 4’ st.   

Alessio MaccaroniL’undici di Castiello riesce ad espugnare un  “Colavolpe” ancora una volta negato alle tifoserie per problemi di sicurezza a quanto pare in via di risoluzione ed a portare a casa tre punti grazie alla rete nella ripresa di Maccaroni che porta i bianconeri a quota 18 in classifica generale. Diverso discorso per i tigrotti di Sergio chiamati obbligatoriamente a vincere tra le mura amiche dopo la pesante sconfitta in terra sarda e condannati a rimanere, invece, ad 11 lunghezze. Questo per De Angelis e company  è il quinto stop consecutivo e di certo non facilita le cose al neo tecnico Sergio, arrivato poche settimane per risanare la classifica ed il morale. Probabilmente per quello che l’undici biancoceleste ha messo in campo, il pareggio avrebbe potuto essere il risultato più giusto, ma troppa poca lucidità sotto rete ed un Sora cinico nel momento più giusto non hanno certamente agevolato le cose. Nella prima frazione di gioco sono gli equilibri a farla da padrone: il Terracina prova il ruggito al 19’ con De Angelis che lambisce il palo ed il Sora risponde poco dopo con Di Marco che pecca di mira. D’Agostino su calcio di punizione e De Angelis provano a mettere un personale sigillo nella partita, ma è bravo Frasca a rispondere no in ogni occasione. Nei minuti finali del tempo è però il Sora a rendersi pericolosa con il tiro di Soudant parato da Di Loreti e poi con la conclusione di Cruz che termina a lato. Nella ripresa le dinamiche non cambiano con De Angelis che, al 18’, impegna Frasca con una parata sulla linea e D’Agostino che viene poi chiuso dalla difesa. Il risultato si sblocca al 29’ quando, sulla punizione battuta da Cataldi, è Maccarone con la punta del piede a beffare difesa e Di Loreti per il gol che vale tre punti importanti ai bianconeri. Il Terracina non reagisce e reclama nei minuti finali un rigore per un braccio involontario ravveduto nell’area piccola ciociara. Il Sora chiude al triplice fischio con una vittoria che fa morale e classifica a dispetto di un Terracina che in settimana e soprattutto nella prossima finestra di mercato dovrà risolvere molti dubbi..