Notizie
Categorie: Altri sport

Trofeo delle Province, sono già emozioni: la presentazione di Palazzo Valentini

Presso la sala Peppino Impastato è stato tolto il sipario alle Kinderiadi, la più importante manifestazione della pallavolo giovanile italiana. Tanti gli ospiti moderati dalla giornalista Rai Simona



Un'immagine della conferenza © Gazzetta RegionaleIl sipario si è appena alzato e le emozioni, in attesa di quelle che regalerà il campo, sono già cominciate. Il Trofeo delle Province 2015, il fiore all'occhiello della pallavolo giovanile italiana, è stato presentato questa mattina presso la sala Peppino Impastato di Palazzo Valentini. Una cornice d'eccezione per un evento d'eccezione, che lancia da sempre fior di campioni e, soprattutto, regala a questi ragazzi due giorni di sport ad alti livelli, un piccolo assaggio di quello che alcuni di loro, tra qualche anno, assaporerà nel mondo del professionismo.

E non poteva non essere d'eccezione anche il parterre degli ospiti, moderati dalla giornalista e volto storico della RAI Simona Rolandi. A fare gli onori di casa Svetlana Celli, consigliere Comunale di Roma Capitale e Presidente della Commissione Personale, Statuto e Sport, che ha messo in evidenza come “lo sport a Roma, in Italia, non deve essere più visto come una spesa, ma come un investimento per aiutare i nostri giovani. La pallavolo ha il dono di emozionare, i mondiali femminili mi hanno fortemente coinvolto e ricordato come il gioco di squadra sia uno strumento importante per andare avanti anche nella vita”. Con lei l'Assessore Scuola e Sport di Roma Capitale Paolo Masini, che ma messo in evidenza come “scuola e sport devono andare di pari passo, devono essere strumenti educativi. In questo senso il Trofeo delle Province incarna perfettamente questa nostra idea di sport, con tantissimi giovani che potranno conoscere e comprendere nel migliore dei modi i tanti valori positivi che questa manifestazione vuole comunicare”. Per la federazione è stato Andrea Burlandi, presidente del Comitato Regionale della FIPAV Lazio, a prendere per primo la parola: “Il Trofeo delle Province viene inserito in una serie di eventi di prima fascia, che conferma la nostra regione come una delle più attive per la disciplina. Saranno due giorni intensi – ha continuato – di grande contenuti agonistici, ma anche dal grande valore sociale e culturale”.

Poi il momento più emozionante, con il Presidente del Comitato Provinciale FIPAV Claudio Martinelli che ha preso la parola e, dopo aver ricordato l'importanza sportiva del palcoscenico e aver scherzosamente invitato i ragazzi delle selezioni di Roma a “vincere, perché anche vincere nello sport è importante”, visibilmente emozionato poiché coinvolto personalmente ha presentato Jack Sintini, presidente dell'Associazione "Giacomo Sintini", esempio di vita prima che di sport. L'atleta di Ravenna, uno dei migliori palleggiatori di sempre della nazionale azzurra e vincitore del Trofeo delle Province in passato, ha parlato della sua lotta contro il cancro e di quanto “la cultura sportiva mi abbia aiutato. Ho lottato contro la malattia come se fosse un avversario, come se fosse una partita. Ma per vincere ho avuto bisogno di una squadra, delle persone che mi volevano bene e alla fine ho alzato al cielo altri cinque trofei dopo il mio ritorno in campo”. Un esempio, che ha strappato l'applauso più lungo della mattinata, osservato con ammirazione anche da uno degli astri nascenti della pallavolo italiana: il centrale dell'Under 19 Di Martino, recente argento agli Europei di categoria e solamente l'ultimo campioncino lanciato dalle Kinderiadi.

Infine, e dopo questa svolta emozionale non era semplice, il dolce pensiero in onore di Franco Favretto scaturito dalle parole di Alessandro Fidotti, che ha chiuso la conferenza ricordando lo slogan dell'associazione che prende il nome dallo storico dirigente scomparso nel 2010: “La prima cosa che dobbiamo fare è riportare la città a misura di bambino, perché ogni città a misura di bambino è una città mondiale, è una città europea”. Parole di un uomo che ha dedicato la vita a questo sport e che sarebbe orgoglioso di questa nuova edizione, pronta a divertirci e a trasmettere tutto ciò che lo sport rappresenta. Così come Gazzetta Regionale, orgoglioso media partner dell'evento, è pronta a raccontarvi tutta la manifestazione e trasmettere i valori di questo imperdibile appuntamento. Il Trofeo delle Province è appena iniziato, ma le emozioni sono già tantissime.