Notizie
Categorie: Altri sport

Trofeo Eccellenza: Lazio ko contro il Padova

La compagine di mister Pratrichetti viene sconfitta al Giulio Onesti dai veneti



Scatti del match foto © FamaIMA LAZIO RUGBY v PETRARCA PADOVA  00-15  (0-10)
MARCATORI p.t.: 13’ meta  Bettin (0-5)tr Marcato (0-7), 40’cp Marcato (0-10), 65’ meta Benettin (00-15) IMA Lazio LAZIO RUGBY Becerra, Giancarlini, Lo Sasso, Giacometti, Kemoklidze, Giangrande, Bonavolontà, Giancarlini, Nitoglia, Magnanti (56’ Ymaz), Fratalocchi, Riedi(53’ Damiani), Bolzoni (56’ Pettinari), Cugini (69’ Lupetti), Amendola (69’ Di Roberto) ALLENATORE Pratichetti  
PADOVA Menniti-Ippolito, Bettin, Belluco, Benettin(56’ Favaro), Bellini, Marcato, Su’a, Targa, Nostran (49’ Larsen), Salvetti (49’ Conforti), Gower, Trotta (52’ Michieletto), Rossetto (35’ Iacob), Maistri (68’ Ferraro),  Acosta(57’ Vento) ALLENATORE Cavinato 
ARBITRIO Trentin 
Calciatori Kemoklidze(SS Lazio Rugby) 0/1;  Marcato (Petrarca Padova) 2/3 
Man of the Match Bettin (Petrarca Padova) 

Finisce 15 a 0 in favore del Petrarca Padova il match valido per il terzo turno del Trofeo Eccellenza,punteggio che suona beffardo per una Lazio molto combattiva per tutti gli 80 minuti, con molti giovani del vivaio protagonisti in campo. Si diceva di un match molto combattuto tra le due compagini, dove però l' eccessiva foga vista in campo ha prodotto spesso confusione e numerosi errori di handling che non hanno permesso il reale decollo dello spettacolo.Il Petrarca si è dimostrato in fondo solo più cinico e abile a concretizzare le occasioni avute a disposizione, i biancocelesti hanno sciupato ingenuamente tutte le occasioni favorevoli create. La partita è stata però una vetrina importante per i molti giovani schierati tra le fila biancocelesti, con molti riscontri positivi da analizzare per i tecnici Pratichetti e Coppeto in vista della futura ripresa del campionato. Soprattutto il giovanissimo pack laziale (due '94, due ' 96 e un '97 in campo) guidato dal nocchiere Michele Nitoglia ha dato filo da torcere ai titolati patavini mettendoli spesso in difficoltà in mischia chiusa. Il match chiude una prima parte di stagione sicuramente positiva per il XV biancoceleste, i 13 punti conquistati in campionato costituiscono un bottino piú che soddisfacente e connotano quei continui progressi di gioco e di tenuta mentale anche oggi messi in campo dalla giovane compagine laziale.  "Sono molto contento per come la squadra ha affrontato la partita" ha dichiarato coach Carlo Pratichetti "i tanti giovani in campo hanno dimostrato di essere all'altezza di una partita giocata contro una squadra solida e preparata. Particolare soddisfazione per Alessandro Giancarlini, prodotto del vivaio della società , che ha giocato una grande partita per ottanta minuti".   
La cronaca del match I primi punti del match arrivano al 13' grazie alla meta del man of the match Andrea Bettin, che schiaccia oltre la linea dopo un'ottima azione corale dei tre quarti veneti. Grazie alla trasformazione di Andrea Marcato il Petrarca vola sullo 0-7. Primo tempo molto combattuto tra le due squadre, con occasioni per far punti da ambo le parti e qualche errore di gioventù che impedisce alla Lazio di muovere lo score .Al 40' dopo un calcio di punizione concesso dall'arbitro Trentin è ancora Andrea Marcato a centrare i pali da posizione defilata e a portare il Petrarca a più dieci nel punteggio. Ripresa sempre molto combattuta ma con un discreto aumento della confusione e degli errori in campo, a farne le spese sono i giovani virgulti laziali ,che non concretizzano favorevoli situazioni di gioco e subiscono dal centro patavino Benettin la seconda meta dell'incontro. Meta ancora una volta di pregevole fattura con i trequarti neri che muovono l' ovale con buona perizia e velocità. La partita si conclude con una generosa Lazio in attacco ma lo score non muta e decreta la vittoria per 15 a 0 dei tuttineri padovani.