Notizie

Troppa Lodigiani per il Cinecittà: sette reti e locali al tappeto

Nessun problema per i biancorossi che fuori casa conquistano i tre punti con facilità



10a Giornata - 06 dic 2014
0 - 7

MARCATORI Rodi 5’pt rig., 6’pt, 15’pt, 8’st (L), Vergine 16’st (L), Di Cataldo 18’st (L), Romano 32’st (L)
CINECITTA’ BETTINI D’Ottavi, Shtjefni (16’st Battaglia), Fiore, Topa, Sannazzaro, Monti (9’st Minotti), Rutigliano (1’st Casale), Nobili, Di Renzo (1’st Atturo), Fonseta (1’st Colangelo), Elia (16’st Iuliano) PANCHINA Perri ALLENATORE Pizzoni
LODIGIANI Campagna, Leacche (7’st Cocchia), Marchetti (11’st Soshua), Giorgio (5’st Di Cataldo), Vergine (11’st Parisi), Francisci, Grisolia, Romano, Coccia (7’st Meschini), Rodi (13’st Crudo), Sansotta PANCHINABranca ALLENATORE Santucci
ARBITRO Cristofanidi Roma 2
NOTE Ammoniti Topa (CB)

Goleada della LodigianiUna Lodigiani mostruosa quella messa in campo contro i padroni di casa di Pizzoni. Il Cinecittà Bettini va subito in confusione, subissato dal pressing stratosferico degli avversari e soprattutto dai molti fendenti in area di rigore: difatti i ragazzi di Santucci hanno una sorprendente facilità nell’arrivare sulla trequarti di casa e smistare rasoterra penetranti per le punte. Al secondo fallo per ostruzione, già al 5’il direttore di gara indica il dischetto degli 11 metri in favore della Lodigiani: batte Rodi, una garanzia sotto porta, ed è subito 0 a 1 per gli ospiti. Ma Rodi è in giornata e non è l’ultimo sussulto che ci regala: già nel minuto successivo trova il raddoppio dal vertice sinistro dell’area con un tiro dalla traiettoria fin troppo esterna per D’Ottavi, il tuffo è inutile e lo 0 a 2 è presto realtà. Al quarto d’ora è ancora Rodi a giocarla da protagonista (assoluto): in gran velocità corre sull’out destro, appena acquista il possesso della palla nemmeno tenta il controllo e lascia subito partire un pallonetto al volo, che liftato si deposita sul secondo palo per lo 0 a 3 secco che pare già aver ipotecato la gara. Al 22’ finalmente il Bettini si affaccia nella metà campo avversaria con Rutigliano che prova la conclusione da fuori area, di poco al lato. Ma il secondo grande protagonista è D’Ottavi, che fino al termine del primo tempo risulta decisivo per i compagni: al 25’ con un doppio miracolo risponde alle due conclusioni ravvicinate di Rodi, e due minuti più tardi si esibisce in un’altra doppia parata fondamentale.  

Nella ripresa è subito bocciatura per la fascia offensiva di casa: escono subito Rutigliano, Di Renzo e Fonseta nella speranza che il Cinecittà trovi più profondità. Al 5’ altro eroico salvataggio di D’Ottavi su Rodi a tu per tu. Al 8’ però Rodi si vendica: salta l’uomo al limite, poi calcia e da un giro pazzesco alla palla che finisce sul secondo palo per lo 0 a 4 ospite. Al 16’ Francisci trova la quinta rete con un pallonetto da sinistra sul secondo palo. Tempo due minuti, e ci pensa Di Cataldo a siglare da media distanza il pesante 0 a 6, ma non è ancora finita: chiude il match Romano che al 32’ ci prova da fuori con D’Ottavi in fase di rientro, il tiro è troppo veloce e l’estremo difensore di casa non riesce a scongiurare lo 0 a 7 finale.