Notizie

Troppa Lupa Roma: Villalba al tappeto

Niente da fare per i ragazzi di Di Donato, che al "Francesca Gianni" ne prendono tre



1a Giornata
3 - 0

MARCATORI Castello 14' pt, Garau 23' pt, Baeli 37' st
LUPA ROMA Micalizzi (1’ st Massetti), Gennari, Ponichelli (cap.), Murani, Vaudo, Maresi (5’ st Giordani), Mossini (8’ st Baeli), Scirocchi (13’ st Luisi), Castello, Garau (14’ st Pellettier), Aurelj ALLENATORE Biagi
VILLALBA OCRES MOCA Bartucca, Serafini (1’ st Aucasi), Agrippino, Costa (18’ st Di Domenico), Ruggeri, Martino (cap), Ranieri, Timpano, Golia (1’ st Catalano F.), De Santis, Mula (30’ st Catalano M.) PANCHINA Bottani, Casuccio, Polizzi ALLENATORE Di Donato
NOTE Ammoniti Agrippino, Mula, Maresi

Niente da fare per il VillalbaTroppa Lupa Roma per il Villalba che esordisce nel campionato Giovanissimi Regionali Fascia B con una netta sconfitta. Per i ragazzi di mister Di Donato c’è ancora molto da migliorare, anche se, sicuramente, l’esordio non era dei più agevoli. La partita comincia comunque bene per il Villalba che nei frangenti iniziali ribatte colpo su colpo alle iniziative della squadra locale. La svolta al 14’ : azione personale di Castello che converge dalla sinistra, dribbling secco su Martino e piattone chirurgico a superare Bartucca per il gol dell’1-0 della Lupa Roma. Il gol galvanizza i padroni di casa che prendono in mano l’iniziativa e premono per il raddoppio con il solito Castello : Bartucca evita all’attaccante di realizzare la personale doppietta, ma nulla può, al 23’, su Garau, presentatosi ancora a tu per tu con l’estremo difensore del Villalba dopo essere sgusciato via a Ruggeri. Dopo un’altra ghiotta occasione per la Lupa Roma, nel finale di tempo il Villalba prova a rendersi pericoloso con una conclusione dal limite di Costa, la quale tuttavia si perde sul fondo.

Nella ripresa il copione non cambia, con la Lupa Roma che continua a fare la partita e il Villalba a contenere le scorribande soprattutto di un ispiratissimo Castello. La girandola dei cambi tuttavia spezza notevolmente il gioco e lo spettacolo ne risente. Il risultato viene infatti fissato sul 3-0 solamente all’ultimo istante di gioco quando, Baeli, brucia in velocità Aucasi e con un perfetto tiro in diagonale trova l’angolino per il gol che chiude l’incontro.