Notizie
Categorie: Giovanili - Allievi

Troppa Perconti per il Palestrina: Bellardini e Barbarisi firmano il successo per 3-1

Il centrocampista classe '99 apre le danze, poi la doppietta del numero 7 blaugrana



MARCATORI Bellardini 3'pt (V), Barbarisi 31' e 40'pt (V) Fiori 32'st (P)

VIGOR PERCONTI Francabandiera 6 (23'st Colantoni sv), Dafano 6 (40'st Forte sv), Fragni 6.5 (29'st Crapolicchio sv), Bellardini 7, Caccia 6, Zappalà 6, Barbarisi 7.5 (18'st Privitera 6), Brogna 6 (36'st De Battistis sv), Zady 6.5 (26'st Santoro sv), Sanesi 5.5 (1'st Vitolazzi 6), Bamba 6 ALLENATORE Cardone 

PALESTRINA Coculo 6, Pepe 5, Della Rocca 5, Felici 6 (10'st Eufemia 5.5), Di Mambro 5.5 (20'st Urbani 5), Caroletti 5, Cardellini 5 (Blaiotta), Sforza 5.5, Denni 5 (16'st Fiori 6), Rocco 5.5 (28'st Marsella sv), Colonna 5 (1'st Squarcia 5) PANCHINA Cangemi ALLENATORE Dari 

ARBITRO Saccoccio di Formia, 6.5 

NOTE Ammoniti Bellardini, Caroletti Angoli 4-1 Rec 1'pt- 4'st Fuorigioco 2-0


Bellardini, ha segnato su punizioneProva di autorità tra le mura amiche della Vigor Perconti di Cardone, che dopo il successo dell'esordio si conferma e rimane a punteggio pieno. La formazione blaugrana impiega solo un tempo per piegare le resistenze di un Palesrtrina in gara fino al raddoppio. Poi, tutto facile per i padroni di casa, che chiudono sul 3-0 la prima frazione grazie alla pennellata di Bellardini e alla doppietta dell'ex Tor Tre Teste Barbarisi.


La gara La Vigor Perconti passa immediatamente in vantaggio al 3'. Bellardini calcia alla perfezione una punizione da circa 20 metri che va a battere un incolpevole Coculo sotto l'incrocio dei pali sinistro. La risposta del Palestrina è affidata ad una conclusione velenosa di Felici dalla lunga distanza che termina di pochissimo sopra la traversa. E' ancora il regista arancioverde a suonare la carica per i suoi con una punizione dalla media distanza che scende improvvisamente, ma Francabandiera è attento e devia sulla sua sinistra (17'). Al 26' la Perconti, dopo aver tenuto in mano il pallino del gioco sfiora il raddoppio con Barbarisi, che si inserisce in area di rigore e spara a botta sicura su Coculo che respinge in uscita bassa. L'attaccante esterno blaugrana trova comunque il gol cinque minuti più tardi: Zady scappa in verticale su un lancio lungo (posizione leggermente dubbia) e spara addosso al portiere in uscita, la palla arriva sui piedi di Barbarisi che da posizione defilata sulla destra infila il pallone del 2-0. La Perconti controlla agevolmente e, prima dell'intervallo, cala il tris. E' di nuovo Zady ad ispirare l'attacco di Cardone con una fuga in verticale, il numero 9 serve poi Barbarisi sulla destra che, in corsa, fulmina Coculo e manda in archivio la pratica Palestrina. Nel secondo tempo il match ci mette un po' a salire di tono, perché la Vigor non ha nessun interesse nell'alzare i ritmi ed il Palestrina non ha la giusta capacità nell'impensierire la difesa di casa. Al 17' Bellardini disegna un lancio millimetrico per Zady, scappato ancora sul filo del fuorigioco, e l'attaccante arriva al face to face con Coculo in uscita disperata fuori dall'area, quest'ultimo ha la meglio, ma recapita il pallone sui piedi di Vitolazzi Barbarisi, doppietta per luiche, da distanza siderale cerca di mettere dentro il poker, ma sbaglia. Che per Zady in fase di realizzazione non sia aria lo si capisce soprattutto al 25', quando su un cross dalla sinistra sbaglia completamente il movimento per il colpo di testa a pochi passi dalla porta, spedendo fuori. Ottima quindi la prova del numero 9 blaugrana in aiuto ai compagni, meno invece quando si è trattato di metterla dentro. Sul finire di gara, al 32', il Palestrina riesce comunque a salvare la bandiera grazie a Fiori, entrato in corso d'opera, che arpiona e difende un pallone davanti l'area piccola e lo infila alle spalle di Colantoni con un tocco morbido. Finisce quindi 3-1, la Vigor Perconti rimane in alto, per il Palestrina ancora un ko.