Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Tutti gli scenari possibili per 90' di fuoco...

Il Trastevere vicino alla D, ma deve battere al Paglialunga il Fregene ancora in lotta per il secondo posto. E lo Sporting Città di Fiumicino...



Il Trastevere Foto © Maura Cesolini Restano in corsa in tre per i primi due posti, a 90’ dal termine della stagione regolamentare. Un’ultima giornata che riserva uno scontro tutt’altro che facile per la capolista Trastevere, che ha battuto, pur soffrendo, il Ladispoli (che non ha fatto sconti alla formazione di Pirozzi), in un match contraddistinto dall’ennesimo arbitraggio insufficiente (vantaggio dei padroni di casa condizionato da un probabile fallo di mano di De Vincenzi e pari della squadra di Solimina scaturito da un fallo di Morasca su Vendetti). I romani, sfideranno al Paglialunga il Fregene, terza forza del girone, che ha superato di misura, grazie ad un’autorete di Palmieri il CreCas. I biancorossi devono battere la capolista e sperare in un passo falso dello Sporting Città di Fiumicino (che ha piegato, pur faticando, il Montecelio) in casa del Grifone Monteverde. Se la formazione di Sgherri riuscisse a vincere e il Fregene superasse il Trastevere, i romani salirebbero direttamente in Serie D e i biancorossi volerebbero agli spareggi nazionali. In caso di pareggio del Città di Fiumicino con il Grifone, invece, e di contemporanea vittoria del Fregene, ci sarebbe lo spareggio per la seconda posizione. L’undici di Scudieri, d’altro canto, deve espugnare il Villa dei Massimi e fare il tifo proprio per il Fregene, perché se riuscisse a strappare un pareggio ci sarebbe lo spareggio per il primo posto con il Trastevere, e se la formazione di Caputo riuscisse addirittura a vincere, gli aeroportuali salirebbero direttamente in Interregionale. Tramontano i sogni del Villanova, che viene battuto in casa dal Monterotondo di Manolo Liberati: l'allenatore sta compiendo una vera impresa sulla panchina eretina. Grazie alla sconfitta del Civitavecchia per mano proprio del Grifone, infatti, i gialloblu sono vicinissimi alla permanenza diretta in categoria. Per ottenerla dovranno ottenere almeno un punto al Cecconi con la Vigor Acquapendente, che non ha più nulla da chiedere a questo campionato. Se invece dovesse perdere e il Civitavecchia dovesse fare bottino pieno nel derby con il Ladispoli, sarebbero i nerazzurri a rimanere in Eccellenza in virtù degli scontri diretti. Ad attendere una delle due è il Montefiascone, che sicuramente disputerà l’unico play out del girone, contro gli eretini o la formazione di Insogna e di certo giocheranno fuori casa. Lascia ufficialmente l’Eccellenza, infine, il Santa Maria delle Mole di Diego Leone: il tecnico ha fatto di tutto per ottenere almeno i play out, ma la brutta sconfitta interna con l’Almas ha sancito la seconda retrocessione consecutiva per un club che ha avuto mille problemi.