Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

Tutti i numeri delle capolista: ecco chi guida i 4 gironi

Cinque squadre a 13 punti: Fiumicino, Vis Aurelia, Romulea, Lodigiani e San Michele guardano tutte dall'alto al basso



I numeri non dicono tutto, ma spesso dicono molto. Sopratutto se si cerca di analizzarli nel corso di un campionato in cui possono ripetersi e confermarsi con ciclicità. Dopo 5 turni, dunque, è possibile tracciare un bilancio sulle formazioni più in vista dei quattro gironi che portano all'Elite.

Girone A La Vis Aurelia ha conquistato i suoi 13 punti segnando per 16 volte e subendo 7 gol. Una media realizzativa Fiumicinodi poco superiore ai 3 gol a partita, e più alta di una a partita in quelle subite. (1.4). I biancazzurri si stanno dimostrando infallibili tra le mura amiche, dove hanno centrato 3 vittorie su 3, realizzando più della metà dei gol stagionali (11) e totalizzando in un sol colpo al Ceccacci, la vittoria più ampia della stagione sia nello scarto nei confronti dell’avversario che nel numero di reti complessive messe a segno nel risultato totale. Parliamo del 6-2 con cui la formazione biancazzurra ha regolato la Tuscia Foglianese. L’unico pareggio è stato ottenuto in casa dell’altra capolista del girone, il Fiumicino, in un match terminato 2-2 in cui è riuscita a rimontare uno svantaggio di due reti. La formazione di Barucca ha avuto un cammino, fin qui, abbastanza diverso. La media realizzativa rispetto ai diretti concorrenti per il primo posto è più bassa, ma sicuramente più regolare. I rossoblu hanno segnato per 10 volte nei cinque incontri disputati (media quindi di 2 gol netti a partita), con l’unico exploit fatto registrare nella trasferta di Bracciano contro il Real (1-3 per gli aeroportuali). Un rendimento esterno pressoché perfetto, dato che su 3 incontri giocati sono arrivati 9 punti (frutto di 6 gol segnati e 2 soli subiti). Più basso anche il numero dei gol incassati, solo 4. 


Esultanza Romulea (foto d'archivio)10 giocatori a segno Davanti ad un neopromosso e sorprendete Atletico Vescovio troviamo al comando la Romulea. La formazione di Benedetti si dimostra abbastanza equilibrata. 10 i gol segnati fin qui, solamente 2 quelli incassati nei primi 450’ di gioco. Le realizzazioni si concentrano in maniera particolare nel primo e nell’ultimo incontro disputato, con i 3 gol allo Sporting Roma e  i 5 rifilati al Guidonia. Unica squadra che gli amaranto oro non sono riusciti a perforare è il La Sabina, contro il quale hanno ottenuto l’unico pareggio stagionale, al Valle Tonda. Con l’ultima sonante vittoria è poi aumentato del doppio il numero dei giocatori andati a segno fin qui in campionato. Da 5 si è passati in una sola gara a 10 grazie ai gol di Mancini, Cassatella, Giranelli, Azzawi e Bertone, mentre in precedenza avevano timbrato il cartellino Ginobbi, D’Addio, Galeppi, Cassini e Persiani. Ben 2 i successi di misura, uno in casa ed uno in trasferta (Torrenova al Roma e Libertas Centocelle al Ceprani). 

Bomber Pagliaroli Ha interrotto il percorso netto nello scorso turno la formazione biancorossa che guida il Girone C. La Lodigiani ha infatti pareggiato per 0-0 in casa dell’Agora fermando la sua striscia di 4 vittorie consecutive. Una San Michele (foto ©Facebook)striscia partita con il successo all’esordio per 1-0 grazie al gol di Palandri contro la  Polisportiva De Rossi. 10 gol anche per i biancorossi ed 1 solo incassato (da parte della Pro Calcio Cecchina) in un delle due gare vinte in cui sono stati firmati 4 centri (l’altro è il match con la Libertas Casilina). Da segnalare le prestazioni in chiave offensiva di Pagliaroli, autore di 4 reti fin qui (3 in un solo match). Tra le capolista dei quattro gironi i biancorossi sono però gli unici ad avere la prima inseguitrice a cui manca una partita. Alle spalle della Lodigiani c’è infatti un agguerrito Anzio che ha vinto 4 incontri su 4…


Meno di 2 gol a gara Era l’unica formazione ad essere in testa a punteggio pieno dopo 4 giornate il San Michele. Ora, i gialloverdi sono sempre avanti, ma hanno interrotto il percorso netto. Contro il Monte San Giovanni Campano la formazione di Cristofari ha sfiorato la quinta vittoria consecutiva venendo rimontata sull’1-1 nel finale. Come nella precedente gara (vinta 1-0) è andato a segno Osman, autore di 2 gol in stagione e secondo solo a Capoccia che guida la classifica cannonieri interna con 3 (una doppietta, contro il Pontinia, nel match vinto con lo scarto più ampio, 3-0). I pontini sono la squadra che ha segnato di meno tra quelle che comando il loro girone: solo 9 gol, concentrati in massima parte nel match vinto a Morolo e in quello proprio contro il Pontinia (6). Anche i ragazzi in gialloverde dimostrano una tenuta difensiva d’acciaio con 2 soli gol subiti. L’ultimo, proprio sabato.