Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

Tutto facile per il CreCas contro la Pro Contigliano

Uccellini e Di Fazio vanno a segno nel primo tempo, poi la terza e ultima marcatura di De Piccoli



CRECAS CITTÀ DI PALOMBARA – PRO CALCIO CONTIGLIANO  3 – 0  

MARCATORI
Uccellini 3' pt, Di Fazio 10' pt, De Piccoli 18' st (C)   

CRECAS CITTÀ DI PALOMBARA De Cicco, Caselli, Antonelli, De Piccoli, Cupidi (38' pt Brandi), Serratore, Uccellini, Di Fazio, Di Gianfelice, Di Luca, Alivernini PANCHINA Di Benedetto ALLENATORE Cola 

PRO CALCIO CONTIGLIANO Rossi, Alfonsi, Renzi, Serva, Ponzi, Lo Bue, Santocchi, Panitti, Russo (28' st Bakiu), Buccioli, Khalil (15' pt Chionni) ALLENATORE Desideri 

ARBITRO Chirnoag di Tivoli 

NOTE Espulso al 31'st Rossi (PCC) per doppia ammonizione. Ammoniti Serratore, Di Gianfelice. Angoli 4 - 0 Rec. 0' pt, 0' st.  

Uno scatto prima dell'avvioTutto facile per il CreCas Città di Palombara, che, tra le mura amiche dell'“Università Agraria” rifila il tris al Pro Calcio Contigliano non perdendo di vista la vetta del girone B. Quello della squadra di Cola è un avvio sprint: al 3' Serratore batte l'angolo verso il secondo palo, dove colpisce Alivernini che innesca una mischia, da cui, dopo una serie di batti e ribatti, è Uccellini a spingere la palla in rete per l'immediato vantaggio. Passano solo 7' e Di Fazio si impossessa del pallone sulla trequarti avanzando e cercando di servire Di Gianfelice, ma una deviazione favorisce Antonelli, il cui tiro viene respinto sui piedi di Di Fazio, che dal limite infila il raddoppio. È un monologo rossoblu. Al 15' Serratore si incarica di una punizione dal limite di destra e appoggia indietro per Di Fazio: botta di prima intenzione che si stampa sulla traversa. Al 34' i locali vanno vicinissimo al terzo gol: sponda di Alivernini per Di Gianfelice, che, palla al piede, entra in area e invita alla conclusione Uccellini, ma il numero sette, a due passi dalla porta, conclude incredibilmente fuori. La squadra di Cola chiude definitivamente il match al 18' della ripresa, quando Serratore, dalla bandierina, crossa al centro dell'area, dove De Piccoli incorna e firma il tris.