Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Tutto nella ripresa: il Colleferro cala il tris sul Pomezia e resta in vetta

La formazione di Fraioli sfrutta gli errori avversari e passa al Comunale: apre Corrado, poi vanno a segno Amici e Sfanò. Per i pontini intuile il momentaneo pareggio di Pascucci



POMEZIA – COLLEFERRO 1-3


MARCATORI
Corrado 7’st (C), Pascucci 23’st (P), Amici 30’st (C), Sfanò 36’st (C)

POMEZIA Santilli 6, Flore 6, Martinelli S. 6.5, Nardi 6, Morini 5.5, Sales 5.5, Cardella 6, Bacchiocchi sv (14’pt Lo Pinto 6), Ciccarelli 6 (25'st Bianchini 5.5), Romondini 6, Muratore 5.5 (14’st Pascucci 6.5) PANCHINA Mastella, Ferrara, Mari, Caratelli ALLENATORE Punzi

COLLEFERRO Zazzaro 6.5, Macellari 6 (1’st Fiore 6), Moriconi 6.5, Sfanò 6.5, Marini 6, Costantini 6.5, Cerroni 7, Mattoni 5.5 (25’st Proietti sv), Morelli 5.5, Amici 7, Corrado 7 (43’st Schiavon) PANCHINA Bucciarelli, Fabbri, Ferazzoli, D'Ambrosio, Shehu ALLENATORE Fraioli

ARBITRO Catallo di Frosinone 6.5

ASSISTENTI Corsini di Roma 1, Schemeil di Aprilia

NOTE Ammoniti Sfanò, Morini, Marini, Martinelli Angoli 6-5 Rec. 1’pt – 3’st


Image titleIl Colleferro espugna il Comunale di via Varrone e si conferma in testa alla classifica al pari del Serpentara. Nonostante le assenze di Neri e Iozzi, la formazione di Fraioli ottieni l'intera posta in palio al termine di un match equilibrato deciso dalla maggiore incisività sotto porta dei rossoneri, abili a sfruttare le amnesie della retroguardia pontina.


Zero emozioni. Match che inizia su ritmi piuttosto lenti, con le due formazioni che si preoccupano principalmente di non concedere spazio agli avversari. Ne viene fuori un primo tempo avaro di emozioni, con i due portieri che non vengono mai chiamati in causa. I primi tentativi sono della capolista di mister Fraioli, ma le conclusioni di Cerroni e Corrado termina lontane dallo specchio della porta. Al 13’ arriva la prima incursione del Pomezia. Bella azione di un ispirato Martinelli, triangolo con Cardella, e cross che taglia tutto lo specchio della porta rossenera, senza che che Ciccarelli riesca a trovare la deviazione vincente all’altezza del primo palo. Un minuto più tardi Bacchiocchi è costretto a lasciare il campo e Punzi inserisce Lo Pinto al centro della linea mediana.  Il primo tempo scivola via senza ulteriori sussulti, ad eccezione di una punizione dal limite di Romondini al 38’, che Zazzaro blocca senza difficoltà.


Quattro gol. Le emozioni che sono mancate nel primo tempo arrivano nella ripresa. E' il Pomezia ad iniziare al meglio la seconda metè di gara e al 5' arriva al tiro con Muratore, dopo uno scambio con Flore. La reazione del Colleferro arriva due minuti più tardi e porta al vantaggio ospite. Incursione di Costantini, palla a Corrado che insacca da dentro l'area di rigore. Passa un solo minuto e il Pomezia usufruisce di un calcio di punizione che Romondini batte a sorpresa. Il numero dieci pontino serve Flore, che entra in area la sua conclusione si spegna sul fondo. Il Pomezia alza il baricentro e dimostra di credere nel pareggio. Al 9 Flore pesca Ciccarelli in area, la punta rossoblu controlla e si gira, ma Zazzaro respinge alla grande. All'11' da un calcio d'angolo del Pomezia prende il via il contropiede del Colleferro: i rossoneri, però, non sfruttano al meglio il 5-3 conclusa da un tiro al volo di Moriconi, che Santilli respinge in tuffo. Punzi toglie Muratore ed inserisce Pascucci e la mossa dà i frutti sperati. Ciccarelli protegge palla sul fondo e mette in area una palla che trova puntuale il neo entrato per la devizione sotto porta. L'1-1 dà nuova carica al Pomezia, che al 28' si fa vedere, sempre con Pascucci, che conclude centralmente. Passano due minuti e i Colleferro torna in vantaggio. Punizione dalla trequarti e Amici, completamente solo nell'area piccola, può stacca indisturbato di testa e realizzare il 2-1. Un gol fotocopia di quello subito dal team di Punzi contro il Serpentara. Il Pomezia prova a reagire e al 33' Pascucci crossa dalla bandierina, ma Martinelli di testa non trova lo specchio. Il Colleferro gestisce il vantaggio e al 36' chiude la gara. Corner dalla sinistra in area, rimpallo e sfera che termina a Sfanò che controllo e batte Santilli da due passi. Gara ormai in ghiaccio, anche se il Pomezia non rinuncia a provarci. Al 38' Romondini lascia partire una potente conclusione, che viene rimpallata da un suo compagno, mentre al 46' Pascucci si infila nella difesa rossonera e insacca, ma il guardalinee aveva già sbandierato per l'off side dello stesso sttaccante pontino.


Colleferro sempre primo e atteso dal big match contro la Nuova Itri, mentre il Pomezia chiuderà il suo calendario durissimo nella trasferta di Gaeta.