Notizie

Tutto troppo facile per la Lazio di Bianchi: Vigili Urbani travolti

Match a senso unico al Gentili, dove vanno in rete sei biancocelesti diversi: Di Fazio, Siclari, Napolitano, Dutu, Santamaria e La Spada



7a Giornata - 15 nov 2014
6 - 1

MARCATORI 11’ptDi Fazio (L), 6’st Siclari (L), 11’st Napolitano (L), 26’st Dutu (L), 27’stD’Ippoliti (V), 28’st Santamaria (L), 35’st La Spada (L)

LAZIO Noto 6(32’st Sanfilippo sv), Mengoni 6.5 (12’st Rotondi 6), Siclari 7, Dutu 6.5,Falzano 6, Napolitano 6.5 (23’st Santamaria 6.5), Rosi 6.5 (18’st Cruciani 6),Francucci 6 (14’st Armini 6.5), Felici 7 (6’st Umiliaco 6), De Angelis 6.5, DiFazio 7 (15’st La Spada 6.5) ALLENATORE Bianchi 

VIGILI URBANI Baldinetti5.5 (6’st Sofia 5.5), Grassi 5, Cavina 5.5, Nicolai 5 (1’st Bruziches 6), D’Ippoliti6.5, Esposito 5 (1’st Proietti 5.5), Totaro 5.5 (9’st Corelli 5.5), Pancaldi5.5 (6’st Fabrizio 6), Valieri 5.5 (12’st Gervasi 5.5), Palone 6, Frezza 5.5(6’st Villani 5.5) ALLENATORE Libianchi

ARBITRO Tuzj diFrosinone, 6

NOTE Angoli 5-1. Rec. 0’pt – 3’st.


Image titleVittoria agevole per la Lazio tra le mura amiche delGentili, sei a uno il risultato finale rifilato al Vigili Urbani: dopo un primotempo tutto sommato equilibrato, dove la squadra di Libianchi era riuscita adarginare gli attacchi avversari, nella ripresa la compagine biancoceleste dilagadimostrando tutta la sua forza. Inizio di gara divertente, i Vigili Urbani nondimostrano timore reverenziale ed affrontano i più quotati avversari a visoaperto. All’11’ però la Lazio trova la via della rete: sugli sviluppi di unaripartenza la sfera giunge tra i piedi di Di Fazio, questi da limite areascocca un gran diagonale che s’infila in rete. Uno a zero. Sussiste un certoequilibrio nel corso del primo, anche se le occasioni sono tutte di marcabiancoceleste, la più nitida delle quali arriva al 32’ quando su una bellagirata di Di Fazio Baldinetti si esibisce in una pregevole parata deviando incorner. La musica cambia nel secondo tempo, alla distanza infatti si manifestala qualità superiore dei padroni di casa che raddoppiano al 6’, minuto in cuiun cross rasoterra di Felici taglia tutta l’area degli ospiti fin quandol’accorrente Siclari non lo deposita in rete. Cinque minuti più tardi è già oradel tre a zero: splendida giocata di Di Fazio che spalle alla porta controllala sfera, si gira fulmineo e calcia in porta, bella parata di Sofia che non puònulla però sul susseguente tap-in ravvicinato di Napolitano. Passiamo quindi al26’, quando Dutu con caparbietà conquista palla a centrocampo, avanza diqualche metro per poi lasciar partire un tracciante che s’infila sottol’incrocio dei pali. Quattro a zero ed applausi a scena aperta. Passano pochiistanti e D’Ippoliti, il migliore tra i suoi, accorcia le distanze con un colpodi testa su calcio d’angolo, ma giusto sessanta secondi dopo il neo entratoSantamaria supera il portiere avversario con un morbido pallonetto che vale ilcinque a uno. Allo scadere un tiro ben preciso di La Spada fissadefinitivamente il risultato sul sei a uno.