Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

Uccellini e Fazio regalano il derby al CreCas: Guidonia ko

Per gli ospiti momentaneo pareggio di Monaco, che non serve a nulla



CRECAS CITTÀ DI PALOMBARA – GUIDONIA MONTECELIO  2 – 1  

MARCATORI
Uccellini rig. 23' pt (C), Monaco 46' pt (G), Fazio 43' st (C)    

CRECAS CITTÀ DI PALOMBARA Lucarelli, Meucci, Quaglini (21' st Brandi), Massimi, Ricci, De Piccoli, Uccellini, Serratore, Alivernini (8' st Di Stefano), Fazio (45' st Antonelli), Di Luca PANCHINA Arbace, Tedesco, Caselli ALLENATORE De Vincenzi 

GUIDONIA Marino, Ongaretto, De Stefano, Proiettico, Talone, Andreangeli, Monaco, Contatore (11' st Pavia), Rubeis, Bellucci, Tulli PANCHINA D'Artibale, Delle Vedove, Rizzo, Galluzzi, De Murtas ALLENATORE Della Libera 

ARBITRO Pierotti di Roma 1 

NOTE Allontanato De Vincenzi (C). Ammoniti De Piccoli, De Stefano, Talone. Ang. 2 – 4 Rec. 2' pt, 4' st.  

Uno scatto dal matchUn derby sentitissimo quello tra CreCas Città di Palombara e Guidonia Montecelio: molti gli ex in maglia rossoblu, nonché mister De Vincenzi, che in passato hanno vestito quella dei tiburtini e che, al termine dei novanta minuti, festeggiano e incassano il bottino pieno che significa seconda posizione in classifica a sole due lunghezze dalla prima. Dopo un inizio contratto, al 22' i padroni di  casa si distendono con Di Luca che serve Uccellini, il quale entra in area e viene atterrato da De Stefano: calcio di rigore. È lo stesso Uccellini a finalizzare dagli 11 m e a portare in vantaggio i suoi. Al 28' si sfiora il pareggio: Tulli scende sulla destra e dal fondo mette sul secondo palo, dove Meucci anticipa Rubeis di un soffio allontanando in corner. Poco dopo, sul capovolgimento di fronte, Fazio giunge in area palla al piede e sgancia il sinistro costringendo Marino alla respinta in angolo. Al 37' ancora i locali, con il siluro di Serratore dalla lunga distanza, che scende lentamente lasciando per un attimo tutti con il fiato sospeso, ma colpisce in pieno la traversa. Il pareggio della compagine ospite arriva al 46' quando, sul calcio dalla bandierina di Bellucci, Lucarelli, disturbato, non blocca la sfera, e ne approfitta Monaco, che la butta dentro. Nella ripresa pericolosi i padroni di casa al 3': Uccellini, largo a destra, riceve da Di Luca, entra in area eludendo De Stefano e portandosi la palla sul sinistro, che troppo debole, termina a lato. 4' più tardi risponde il Guidonia con una punizione insidiosa di Bellucci direttamente in porta, dove Lucarelli è abile a sventare il pericolo alzando oltre la traversa. Ancora i tiburtini al 22': Bellucci verticalizza per Tulli, che, entrato in area, prova il tiro, deviato da De Piccoli. Nei minuti successivi il gioco è piuttosto frammentato e a risolvere la partita ci pensa al 43' Fazio: Massimi sventaglia a destra per Uccellini, che dal fondo indirizza sul primo palo, dove nella mischia, probabilmente con annesso fallo ai danni del portiere ospite, viene fuori il numero dieci sabino, che spinge la palla in rete per il definitivo 2 a 1.