Notizie
Categorie: Dilettanti

Uefa Regions' Cup. Stavolta Tornatore non basta: Lazio ko

Nel secondo turno del girone eliminatorio, la squadra di Maurizio Rossi si arrende di fronti ai padroni di casa del Tuzla: Tornatore illude, Smigalovic e Djanic in rimonta firmano la beffa



CR LAZIO - TUZLA 1-2
MARCATORI 3'pt Tornatore (CL), 13'pt Smigalovic (T), 18'pt Djanic (T)
CR LAZIO Di Giosia, Santori (3'st Moriconi), Delle Monache, Martinelli, Empoli (15'st Corrado), Brancati, Panella, Moroni, Iannotti, Petrangeli (28'st Troisi), Tornatore PANCHINA Nencione, Pizzuti, Trinca ALLENATORE Rossi
TUZLA Hodzic, Bekric, Ilijazovic, Omerkic, Mesanovic, Mehanovic, Zoletic, Smigalovic, Majdancic, Djanic, Sako
NOTE Espulso Panetta al 27' per condotta irregolare e Dellemonache al 42'st per doppia ammonizione Amminito Mesanovic, Zoletic, Sako, Iannotti, Delle Monache Rec. 1'pt, 3'st

CR Lazio - Tuzla, uno scatto del primo tempo ©lndTutto da rifare per il Lazio nella Uefa Regions' Cup: dopo la vittoria contro il Leira nel primo turno, i ragazzi di Maurizio Rossi cadono contro i padroni di casa del Tuzla, facendosi rimontare dopo l'iniziale vantaggio di Tornatore. Ora l'imperativo è uno: battere la rappresentativa bielorussa nel terzo turno nel tentativo di aggiudicarsi il pass per le finali del torneo.
Primo tempo. Al primo affondo, il Lazio non perdona e trova subito il gol con vantaggio con super Tornatore che timbra di nuovo il cartellino dopo il gol all'esordio: l'attaccante del Città di Ciampino è bravo ad avventarsi su una palla vagante in area, dopo il colpo di Sartori terminato sulla traversa, e fare secco Hodzic. Sembra già in discesa la partita per la squadra di Maurizio Rossi ma il Tuzla reagisce subito e l'illusione dura poco: al 13' Martinelli atterra Majdancic, l'arbitro assegna il penalty e Smigalovic non sbaglia siglando il gol dell'1-1. I padroni di casa prendono in mano la partita e dopo la rete del pareggio volano sulle ali dell'entusiasmo trovando al 18' il clamoroso sorpasso: è staordinario il tiro di Djanic che dalla distanza pesca l'incrocio. A vantaggio acquisito, il team bosniaco si difende, si affende alla sua fisicità e lascia pochi spazi per la manovra della squadra di Rossi. Al 29' sono i padroni di casa a riprovarci con il tentativo di Smigalovic ma Di Gioisia è attento e non si fa sorprendere.
Secondo tempo. Ad inizio ripresa il Lazio entra in campo con un altro piglio alla ricerca del pareggio ma è anche sfortunato sotto porta, con Petrangeli e Moricone che non trovano lo specchio della porta. La partita con il passare dei minuti aumenta d’intensità, condita dalla tanta fisicità messa in campo dai padroni di casa, ma al 27’ per la squadra di Rossi piove sul bagnato complice l’espulsione di Panella che perde la testa ed entra a piedi uniti su un avversario. Il Tuzla trova più spazi e al 33’ ci riprova con Majdancic: palla a lato. Negli ultimi minuti il Lazio stringe i denti e si butta in avanti; ci prova ancora con Tornatore ma Hodzic non si fa sorprendere. La cilieginia su una torta quantomai amara viene messa al 42' quando Dellemonache viene espulso per somma di ammonizioni. E di fatto termina qui un match che fa tornare il Lazio con i piedi per terra ora costretto a sconfiggere la selezione bielorussa nel terzo turno.