Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Ultimo appuntamento per la Carlisport Cogianco

Al PalaCesaroni di Genzano va in scena “el partido”, la gara ovviamente più importante della stagione, quella senza repliche. La finale di ritorno del play off contro l’Augusta



Giovanni Stasio, Presidente della CarlisportLa Carlisport Cogianco è all’ultimo appuntamento della sua stagione. Il confine tra un sogno e un risultato fallimentare è praticamente sottilissimo. Al PalaCesaroni di Genzano va in scena “el partido”, la gara ovviamente più importante della stagione, quella senza repliche. La finale di ritorno del play off contro l’Augusta comincerà con l’handicap, quello maturato in un pessimo primo tempo giocato al PalaJonio e solo parzialmente rimontato dal gol di Everton. Quello che è accaduto finora in tutta la stagione, comunque, avrà valenza vicino allo zero: bisognerà solo pensare a dare il massimo, magari sotto la spinta di furore ed energia che il PalaCesaroni di Genzano assicurerà. Il precedente di venerdì sera con l’Atletico Belvedere, con un colpo d’occhio magnifico e la squadra autrice di una fantastica prestazione, è l’unico da tenere in testa per sperare nell’impresa. Stante il k.o. in Sicilia per 4-1, servirà una vittoria con almeno tre reti di scarto: se la situazione dovesse rimanere quella si procederà con la disputa dei tempi supplementari. Qualora la Carlisport Cogianco fosse ancora in vantaggio di tre reti (con qualsiasi punteggio visto che i gol in trasferta non hanno alcun rilievo) sarà proprio la squadra castellana a guadagnare l’accesso nel Paradiso del calcio a 5, in quella serie A che attende il club del presidente Giovanni Stasio con curiosità e molta “attenzione”. «La squadra ha sciupato varie opportunità decisive nel corso della stagione – dice il massimo dirigente – soprattutto per limiti mentali. Questa è l’occasione “della vita”, l’ultima possibile per centrare un traguardo che nei programmi avremmo voluto tagliare alla fine della stagione regolare. La società ha fatto enormi sacrifici per allestire un organico di primo livello e per non far mancare mai nulla a questi ragazzi che ora devono tirare fuori gli attributi e tutta la grinta in loro possesso. Lo scivolone di Augusta non ci taglia completamente le gambe in vista della sfida di ritorno, possiamo farcela se sfoderiamo una prestazione al massimo delle nostre potenzialità. L’atmosfera del PalaCesaroni? Da quelle che sono le notizie in mio possesso e le sensazioni che avverto, ci sarà un palazzetto davvero bellissimo in cui tra l’altro ci saranno anche un centinaio di tifosi ospiti ai quali riserveremo la dovuta accoglienza, cosa che purtroppo nel corso della stagione non è capitata spesso nei nostri confronti. L’appello è quello di rimanere uniti e compatti: solo così possiamo farcela». Calcio di inizio alle ore 20,30 di domani, arbitreranno l’incontro i signori Alessandro Merenda (Reggio Calabria) e Carlo Adilardi (Collegno), mentre il cronometrista sarà Giancarlo Lombardi (Roma 1).